Wednesday, August 02, 2006

VOODOO RHYTHM (Suisse) special














Et voilà a little special/intro (written by Pasquale) to the stompy , wild r'n'r sounds of the suisse label VOODOO RHYTHM rec. owned by REVEREND BEAT-MAN. Appréciez-vous !

Michele
contacts www.voodoorhythm.com
Voodoo Rhythm : a wild little label

L’etichetta svizzera di Reverend Beat-Man, la VOODOO RHYTHM RECORDS, è divenuta negli ultimi anni, e cioè i primissimi del nuovo millennio, una label di culto internazionale attenendosi sempre strettamente al verbo garage, blues-trash e primitive rock’n’roll .
Ma già dagli anni ’90 , con bands e produzioni estreme ed a volte bizzarre come DEAD BROTHERS, MONSTERS, aveva dimostrato di essere interessata unicamente al lato più oscuro e meno ortodosso del rock, ed in alcuni casi ad incesti contronatura tra generi molto diversi(polka, zydeco, punk, cabaret)come nel caso dei WATZLOVES , coerentemente con la ragione sociale che si era data ed alcuni sottoragioni : ‘ Records to ruin any party !"
‘ .
E’ diventata poi ,nel nuovo millennio ,una sorta di accogliente ovile cosmopolita.
Ecco un sintetico campionario del suo catalogo nuovo millennio : transfughi del garage punk storico americano come
GET LOST ( Never Come Back / 2002) ovvero Gerry Mohr e Robert Butler ( Miracle Workers, Cavemanish Boys…);il ruspante rockabilly degli HORMONAUTS (Hormone Hop / 2001); perduti eroi r&roll degli anni ’50 come JERRY J.NIXON (Gentleman of rock’n’roll/ 2003); le perverse incursioni trash-demenziali del boss REVEREND BEAT-MAN con gli UN-BELIEVERS (Get on your knees / 2001) , i DIE ZORROS (History of rock vol.7 / 2002) e THE CHURCH OF HERPES ( 2005); micidiali noise-bands come i brasiliani THEE BUTCHERS ORCHESTRA: la violenza originaria degli Stones calata nel nuovo millennio ( Stop talking about music, let’s celebrate it / 2004) , prodotto da Tim Kerr ;agguerriti garagers come gli spagnoli WAU Y LOS ARRRGHS !!! (Cantan en Espanol / 2005); i losangelini THE GUILTY HEARTS ( 2005), artefici di un incredibile corposissimo debutto marchiato a fuoco da fantasmi Gun Club (di cui coverizzano Jack on Fire);inafferrabili ed istrioniche figure come KING KHAN & HIS SHRINES artefice di un r&b schizoide ( Three Hairs & You’re Mine / 2001 ); vaneggianti interpreti di punk’n’roll grezzo e primitivo come THE COME N’ GO ; il lo-fi trash-robotico di KING AUTOMATIC ( Automatic Ray / 2005):ovvero il batterista dei Thundercrack che ,dalla Francia, mixa in modo conturbante rock’n’roll, blues, Kraftwerk e Devo ( di cui coverizza una "Mongoloid" che più lo-fi non si può!) in una sorta di New Wave del Raw Blues Punk ; il divertente ed ironico hillbilly bianco(venato di country e bluegrass) di ZENO TORNADO AND THE BONEY GOOGLE BROTHERS ( Dirty dope infected blue grass hilbilly hobo XXX country music/ 2003 ; Lover of your dreams); il chicago-blues ed il boogie di JOHN SCHOOLEY ( And his one man band / 2005 ) ; il fifties-doo woop sound di HIPBONE SLIM AND THE KNEES TREMBLERS ( Have knees with tremble / 2005 ) ;
Un affresco di generi davvero sorprendente, ben riassunti nell’esauriente sample n.2 della Voodoo Rhythm del 2005 dove appaiono anche vecchi grandi brani dei cattivi fuzz-men THE MONSTERS ( Burn my mind ) e degli old-style guitarists DEAD BROTHERS ( Swing )


by Pasquale Boffoli

Labels:

5 Comments:

Blogger Michel said...

c.zzo, Pasquale, Jerry J. Nixon è davvero un grande,..w the New Mexico r'n'r!

5:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

This comment has been removed by a blog administrator.

5:40 AM  
Anonymous Anonymous said...

fuck you and your spam!!!
M.

5:46 AM  
Anonymous Anonymous said...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

9:09 PM  
Anonymous Anonymous said...

molto intiresno, grazie

9:10 PM  

Post a Comment

<< Home

Blogarama - The Blog Directory links