Wednesday, May 09, 2007

PAOLA PITAGORA , ZORRY KID , COCCO BILL ...THIS IS The DEFINITIVE POP ART!







Direttamente dalla collezione personale di URSUS , grandissimo esperto di beat, fumetti e trash-cinema, nonchè leader dei grandi NO STRANGE, una delle migliori neo-psychedelic bands italiane degli 80s,...voilà alcune straordinarie "pop art" nuggets scannerizzatemi appositamente.

Trattasi di alcune copertine del leggendario "IL CORRIERE dei PICCOLI" realizzate da quel GENIO ASSOLUTO che era JACOVITTI.
Nell'ordine: un'illustrazione inerente la decima ed. dello "Zecchino d'Oro"; una sul grande ZORRY KID (anch'io ho un suo vecchio albo) con , in tipico stile surrealista jacovittiano, la scritta/reward: " Dos Miliones de Pesetas y una Tortilla a la Manzanilla Por Qui Busca El Bandido Zorry KID!" ; il Grande COCCO BILL che pubblicizza il gelato MORENO della Eldorado , esclamando: "VIVA MORENO : el Gelato Revolusionario!" ; più due immagini per adverts dell'icona 60s PAOLA PITAGORA della quale si parlava nei comments a articoli precedenti .
Enjoy queste bellissime immagini
Michele

Labels:

56 Comments:

Anonymous ISIDAX said...

mitico Cocco bill grande (ps un po di materiale dei No Strange non è che puoi passarmelo?)

8:33 AM  
Anonymous Anonymous said...

Stiamo contattando "Misty lane" per la pubblicazione di brani LIVE e inediti,vedremo più avanti,magari...URSUS

10:55 AM  
Anonymous Anonymous said...

..Ursus,un brano rare o live lascialo anche per il prossimo vol. "Proiettili Italian Waves 1977-90"
Mich.

11:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

cmq riguardando le didascalie, davvero bellissimo, ...Jacovitti era veramente un genio dell'umorismo a livello assoluto,..e pensare che certi imbecilli seriosi pseudo-inteletuali (con una l sola) consideravano lui e altri come autori di serie b rispetto alla cosiddetta letteratura alta ,..ma va a cagà
Mich.

12:07 PM  
Anonymous Anonymous said...

Per il brano su "Proiettili" va bene!Dimmi quando ti serve...Jacovitti:c'è da sfatare un'altra grande cazzata di quegli pseudo intellettuali di cui si diceva...quando il maestro arrivò tra le pagine di LINUS (ottima rivista ma patinata a xinixtra) fu linciato da una serie di letteracce da parte di lettori che lo accusavano di "fascismo",per cui uscì dal giornale e nell'aria rimase questa leggenda della presunta destraggine di Jac (per giunta si chiamava Benito,come molti dei figli nati negli anni venti)che è FALSA!Jacovitti fu casomai cattolico,nella giovinezza,per un certo periodo quasi democristiano,ma divenne presto scomodo anche per il clero,finchè non arrivò a dichiararsi anarchico!Detto da lui stesso la satira non può essere ne di destra nè di sinistra,la satira deve sbeffeggiare TUTTI!!!
URSUS

1:08 PM  
Anonymous Anonymous said...

perfect gracias, ti informo quando ho finito la tracklist,...di LINUS ne ho molti anch'io ,era molto valido ma c'era a volte una certa presunzione radical-chic ,...esatto: la satira deve sempre colpire a destra o sinistra, o non sarebbe reale satira,...per questo non si possono considerare satira a mio parere né il Fazio che si genuflette agli oligarchi della pseudo-sinistra ( o certi comici "bonari" e politically correct,..vedi Bertolino ecc.) nè tantomeno quella forzitalista del "Bagaglino" ,...è lo stesso discorso che si faceva con Tony l'altro giorno per la musica,...anche il r'n'r non può essere istituzionalizzato/asservito e foraggiato dalla politica o non è più r'n'r ,...i bluesmen neri degli anni 40 non erano foraggiati da nessuno e non partecipavano a carrozzoni tipo il concerto del 1° maggio...tantomeno gli STOOGES
Mich.

12:07 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ci capiamo pefettamente!Il guaio è che quando la si pensa come noi si rischia di venire equivocati,a me capita spesso di esser preso per quello che non sono mai stato,non so a te...URSUS

1:25 AM  
Anonymous Anonymous said...

purtroppo , studiando la storia d'Italia, è sempre stato premiato e ha sempre trionfato il conformismo di pensiero più becero,...basti pensare a che fine ha fatto Giordano Bruno..e gli intellettuali sono sempre stati asserviti a poteri, confessioni e consorterie,..
M.

1:36 AM  
Anonymous Joyello said...

Grandi!
Grazie Ursus e grazie Miguel!

Ma poi si sa qualcosa del nuovo PROIETTILI?

1:58 AM  
Anonymous Anonymous said...

..grazie Joyello,...sto ancora mettendo ordine agli ascolti/materiale perchè ho parecchi nastri ecc. ,..comunque quando ho finito ti avviso per la track Madri(quella r'n'r demential) , ....ne verrà fuori cmq davvero un ottimo lavoro qualitativamente, molto vario, ho parecchio mat. valido ...
Mi.

2:11 AM  
Anonymous Anonymous said...

li metti i "Tecco Mecco" o no allora?

4:36 AM  
Anonymous Anonymous said...

gli SPLIFF di "Carbonara"?...cmq, per rinfrescarti la memoria,...i LEGGENDARI INDIVIDUI della Telenovela Piemontese are here

http://www.youtube.com/watch?v=LVVKXeudsZA

notare la figura del "padre di famiglia" (aka il Soggetto con la pipa...una Leggenda haha)...dei grandi
Mich.

5:03 AM  
Anonymous Anonymous said...

nooo..Gli Spliff erano teteski.
possibile che non esista un gruppo che si chiama "tecco mecco"? e' cosi un bel nome..

5:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

..beh in compenso c'è GIANNI MECCIA,..quello che si vedva ogni tanto nelle trasmissioni "evergreen",...quello che in quel film dei primi anni '60 cantava "La Patatina" e "Cha Cha Cha dell'Impiccato"
Mic.

6:12 AM  
Anonymous Anonymous said...

"ChaChaCha dell'impiccato" !! grandissima!!! e' quella rifatta dai Joy Division? (ehmm..va be Mich se vuoi cancellami pure..)
C

12:46 AM  
Anonymous Anonymous said...

..oops questa è cattivella,..cmq mi ricordo che quando facevano quegli evergreen cantavano insieme a Meccia anche GINO LATILLA, JIMMY FONTANA e GIORGIO CONSOLINI,...un evento degno della reunion dei FAB FOUR,...che volere di più??
Mich.

2:56 AM  
Anonymous Anonymous said...

yess infatti avevo dubbi se scriverla..
bella reunion ma ti prego, tu che hai accesso ai saci archivi: che mi dici dei R.O.B.O.T ?
Un supergruppo vocale con mummie riesumate a scopo programma televisivo dell'ora di pranzo..
l'acronimo erano le iniziali..chi eran gia? io ricordo forse LitteTony..e orietta berti..non voglio cedere a google!
c

4:23 AM  
Anonymous Anonymous said...

woww grandissimi i R.O.B.O.T. ora vengono in mente anche a me, ma non ricordo i componenti,..la B non può essere che BOBBY SOLO immagino..

4:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

..ah ecco,...i ROBOT erano : ROsanna Fratello, BObby Solo e Tony (little),..RO-BO-T appunto,parteciparono addirittura a un Sanremo negli 80s...giuro che questi me li ero dimenticati,..ne saltano fuori sempre di nuove,...ma il nome SANTINO ROCCHETTI rimane sempre irraggiungibile
Mich.

4:34 AM  
Anonymous Anonymous said...

dio mio! attenti a quei due! una gangbang con la Rosanna..mica scemi! ho pero' pena x loro..
Santino Rocchetti!! certo..lo ricordo..nei 60s suonava beat nei Rokketti ,a nei tardi 70s (epoca di cui dovrei ricordarmi) non mi sovvengono le sue opere..ricordo solo la sua aria un po scimmiesca, la capigliatura scapigliata, i camicioni aperti coi peli fuori e il suo stile "hendrixiano" alla guitar..(w il lambrusco)
C

7:03 AM  
Anonymous Anonymous said...

...ah I see,..neanch'io mi ricordo le sue opere soliste,...riguardo ai ROBOT , studiando un attimo, erano un "progetto" mid 80s costituitosi per un programma di MIKE BONGIORNO (penso "Premiatissima")...e il loro "indimenticabile" singolo " Ma In Fondo L'Africa Non è Lontana"(1986??) fu la sigla di una trasmissione Mediaset,.. sembra che abbiano inciso a quell'epoca addirittura too un album di cover"liofilizzate" di vecchi successi di Sanremo,...ma non è tutto,.. nel 1992 Rosanna con un'altra band "nostalgica" dal nome 'ancor più "nazional-popolar-strapaesano" ( cioè, SQUADRA ITALIA),..andrà a Sanremo ,col brano "Una Vecchia Canzone Italiana" , ...dal testo veramente rivoluzionario...tanto che di lì a poco diventerà lo slogan dei no global:) ...a parte gli scherzi, soon un post su ROSANNA FRATELLO, bellissima donna,...altrochè er LITTLE TONY!
Mich.

7:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

Rosanna Fratello ebbe all'epoca (fine anni 60)una storia con il mio amico Vasso Ovale(cantante torinese molto in voga allora),molto gnocca,tipo mediterraneo!Cristiano,il lambrusco è troppo dolce...io preferisco i nostri vini piemontesi,vuoi mettere??Siamo la terra del barbera,nebbiolo,barolo,barbaresco ecc...che vuoi di più?Almeno questo facciamolo valere! URSUS

8:16 AM  
Anonymous Anonymous said...

...beh sì,rispetto a quelli, il Lambrusco è più tipo "semo gente de borgata" dei VIANELLA(anche se ho letto che Carducci ne era un grande bevitore),...cioè un vino "popolare" dei nostri contadini ,..un'usanza dei nostri vecchi contadini era il cosiddetto "bevr' in vin" ( o "surbìr" )cioè versavano il vino (lambrusco rosso)nella scodella degli agnolotti in brodo e "sorbivano" il tutto...a me è un piatto che non è mai piaciuto , ma i vecchi ci andavano matti

9:16 AM  
Anonymous Anonymous said...

A proposito di contadini:non so se quelli che si vedono in quella caz di trasmissione con la D'Urso (mia parente?boh!!) sono autentici,ma ho visto (sentito più che altro) alcune dichiarazioni da parte di uno di questi che incitavano a picchiare le donne,perchè devono stare al loro posto,ed esaltavano la lapidazione delle mogli adultere...robe allucinanti!!Ma sono questi i messaggi che passano in televisione??E poi sfilano per il family day e si riempiono la bocca con i valori della famiglia??? URSUS

1:23 PM  
Anonymous Anonymous said...

..quel "1,2,3 Stalla "(o Porcile" non ricordo bene) l'ho visto solo a spezzoni su blob o striscia la notizia e mi sembra una cosa indecente,..individui che urlano, si litigano,fingono di litigarsi, una cosa veramente inguardabile...ormai la tv italiana ha raggiunto livelli bassissimi e preoccupanti,.....anyways , mi è venuto in mente il titolo di quel film di sf italiana anni '60: è "L'Ultimo Uomo Della Terra" (1964) di UBALDO RAGONA,..film davvero bellissimo e inquietante, lo vidi 3-4 anni fa a Fuori Orario,...nel cast c'è Vincent Price,...
Mich.

12:32 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ne ho parecchie di pellicole su quel genere,a partire dai primi classici degli anni 30...se ti serve qualcosa non fare complimenti!Quel titolo lì però lo devo ancora prendere,aspetto che cali di prezzo...di solito sono video che passano nelle offerte...per la TV stendiamo un velo pietoso,siamo veramente al tracollo! URSUS

3:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

Mi sono andato a rivedere la telenovela piemontese,sul sito che hai indicato..."sogni d'amore" si chiamava,non me lo ricordavo,era un vero capolavoro...ma ce n'era anche un'altra sulla stessa emittente e con qualche "attore" in comune,su Italia1 non la davano,purtroppo non so se riuscirei a recuperarne qualcosa,dovrei chiedere al mio ex collega,adesso lavora in RAI e lo vedo pochissimo...tra l'altro sto You tube ha un sacco di robina bella:i caroselli,Cochi e Renato...sono pochissimo pratico di internet e non lo conoscevo,visto che col PC faccio ben altro...ma si potrebbe pubblicarvi pure video No strange,o no?? URSUS

2:36 PM  
Anonymous Anonymous said...

..hehe la dicitura "attore" tra virgolette mi sembra appropriata, cmq erano dei Grandi,...sure, puoi mettere là anche video dei NO STRANGE, poi gli metto il link anche qui
Mic.

11:45 PM  
Anonymous Anonymous said...

Sto guardando tutti i video sixties che hanno,è una roba impressionante!Cose introvabili...io purtroppo non sono pratico,se te li spedisco ci pensi tu?? URSUS

2:36 AM  
Anonymous Anonymous said...

..ok Ursus, ti rispondo più tardi dettagliatamente per email
Mich.

11:38 PM  
Anonymous Anonymous said...

Ursus sul vno hai ragione, ci mancherebbe, ma probabilmente e' proprio perche' qui il lambreusk non e' di casa che viene voglia di alzarne una scodellata (anche senza agnolotti..). tra l'altro invece i nostri vecchi usavano (o usano ancora) fare una vera e propria zuppa pane/vino (di solito un vino corposo..o "grosso" come si dice qui..roba da 14 gradi x capirci..).

Io purtroppo non pratico molto la rete (a parte mail e un paio di blog)ma YOUTUBE e' veramente una miniera..il rischio e' che sapete che quando c'e' troppo..si stroppia!
(aggiungo poi che non mi e' possibile sentire l'audio e talvolta i video si inceppano..perche?)

Mich, pare che il programma di Mazzok sia veramente un fiasco..e non faccia ne ridere ne piangere (come dire..indifferenza totale)

C

1:20 AM  
Anonymous Anonymous said...

ahhh è iniziato il nuovo programma di Mazzokk???...quando lo fanno e dove che voglio recensirne una puntata?=??
Mich.

1:24 AM  
Anonymous Anonymous said...

Bel nome VASSO OVALE! e beato lui x la storia con Rosanna fratello..gnocca davvero, molto mediterranea come piacciono a me!
C

1:26 AM  
Anonymous Anonymous said...

Well..il programma si chiama "Balls of Steel" (palle d'acciaio come quelle che ci fa venire lui appunto..), va in onda il mercoledi sul tardi (undici e mezza/mezzanotte) su Rai due.
Io ne ho visto x caso un pezzo della prima puntata..una cagata pazzesca.
Dovrebbe girare intorno alle solite gags e candid camera ma assolutamente scialbe e scontate. mazzocchi fa pena..cerca di far ridere ma non ne e' proprio capace (credo che sia antipatico di suo proprio)..pero' prima della gag "lancia" tra il pubblico una palla d'acciaio..un po come seymandi quando lanciava il disco.
Anyway devi vederla e parlrne..NESSUNA PIETA'.
C

5:24 AM  
Anonymous Anonymous said...

haha:) IMPOSSIBILE, non posso crederci, Mazzocchi è come i ROLLING STONES, non fa mai pena,....avrà sempre il mio cieco sostegno,..anzi sto pensando di aprire un blog-fan club in suo onore,..il titolo ("parafrasando" il film di Steno con Alberto Sordi) : "Un COWBOY A ROMA ",...grazie della dritta. tenterò di guardarlo
Mich.

5:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

forse hai ragione Mich..la mia e' solo invidia..sigh

6:07 AM  
Anonymous Anonymous said...

invidia dei suoi strabilianti occhiali??

9:13 AM  
Anonymous Anonymous said...

"Palle d'acciaio" è il titolo adatto per quel pistolone di Mazzocchi!
A proposito di palle,se vi capita non fatevi sfuggire "Star BALLZ":è una parodia a cartoni animati (porno!) di "Star wars"...ricorda un pò certi manga,ma è americano,c'è anche in lingua italica...mi tocca pure pubblicizzare la concorrenza,azz...
URSUS

10:20 AM  
Anonymous Anonymous said...

...ho visto che negli anni 70 italiani c'era addirittura la parodia a fumetti di John Travolta/Tony Manero,..il titolo era : STRAVOLTA
Mich.

2:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

Per la cronaca,comunque,il PANCOZZI ha iniziato le pubblicazioni nel 1977 ed ha seguitato per solo sette numeri(+ uno speciale gigante),strano che sia durato così poco...URSUS

6:52 AM  
Anonymous Anonymous said...

..grandiose le copertine, ricevute,..soprattutto quella "A Passeggio con La Sig.na Vulvani",..domani pubblico
Mich.

6:55 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ma degli anni 70 non si può,NON SI DEVE,dimenticare il glorioso cazzone animato:"Il nano e la strega" di Gioacchino Libratti,in arte Gibba,un assoluto capolavoro di animazione:76 minuti in compagnia di PIPOLO,il nanetto superdotato procacciato dalla strega Merlina,produzione Italia/Francia 1974(titolo francese"Zi zi pan...pan" URSUS

1:00 PM  
Anonymous Anonymous said...

ho rintracciato una copertina di un "epigono" portoguese degli "eroi" dei fumetti per adulti italici anni '70,...il nome??? tutto un programma,...O LARDOSO ,...posterò l'immagine nell'art. sul Pancozzi
Mich.

11:50 PM  
Anonymous Anonymous said...

LARDOSO era uno degli amici di Lando,il più grasso e flaccido(ricorda un pò Lucio Montanaro,collega di Alvaro Vitali)
URSUS

1:46 AM  
Anonymous Anonymous said...

ah esatto, sembra proprio quell'attore biondo,...quindi questo Lardoso veniva addirittura esportato in Portugal,..come diceva la CARIATIDE a GEREMIA LETTIGA "roba da sciuri"
Mich.

3:42 AM  
Anonymous Anonymous said...

Sicuramente questi fumetti venivano esportati anche all'estero...prima dell'avvento del cinema a luci rosse,il settore porno era dominato dall'editoria,sia fotografica che a fumetti,per cui all'epoca questi qui vendevano una barca di copie...oggi i disegnatori fanno la fame,tranne pochissimi come Manara che comunque arrivano da lì (il primo fumetto di Manara era TELEROMPO,una satira hard della TV,ed anche JOLANDA DE ALMAVIVA:siamo sempre negli anni 70) URSUS

1:29 PM  
Anonymous Anonymous said...

yes, avevo letto che Milo Manara aveva iniziato con lavori tipo JOLANDA de ALMAVIVA,...strano e preoccupante come il mercato culturale ( a tutti i livelli) si sia ristretto in Italia rispetto ai 60s-80s
Mich.

1:21 AM  
Anonymous Anonymous said...

Si è ristretto proprio tutto,musica compresa,perchè è molto più facile consumare in fretta i prodotti,grazie alla tecnologia che è una bella cosa ma che nel mondo attuale rende anche tutto molto superficiale...è la contraddizione del nostro sistema:puoi avere molte cose facilmente,ma di fatto non ne conosci nessuna perchè è un mondo dominato dall'economia,dove le macchine guidano l'uomo e non viceversa:ma qui sfociamo in un discorso che è molto più complesso.
URSUS

2:57 AM  
Anonymous Anonymous said...

..infatti, già il cd rispetto al vecchio album in vinile è un obbrobrio,...un invito alla superficialità e al consmo superficiale
Mich.

12:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ed è paradossale che,con l'intento di vendere sempre più merci,si è arrivato al punto di vendere sempre meno...con la crisi di tanti settori:da quello discografico a quello editoriale ecc...qualcuno diceva che l'unica vera utopia è quello del mondo capitalista,per conto mio aveva pienamente ragione,anche se tendono a farci credere che gli utopisti siamo noi,quelli che un tempo urlavano "Riprendiamoci la vita" e che stanno facendo passare per comuni delinquenti:qui aprirei,allora,una discussione su quella enorme cagata che è la definizione di "Anni di piombo":non so a voi,ma a me fa venire i crampi allo stomaco! URSUS

4:22 AM  
Anonymous Anonymous said...

..e chissà come definiranno tra 30 anni questi anni di parmalat-bond, elitasatre politiche autoreferenziali etc. etc. ,...azzardiamo un'ipotesi: ANNI DI MERDA?????
Mich.

1:48 AM  
Anonymous Anonymous said...

E' incredibile,tra l'altro,come veniva visto il 2000 nella letteratura e nelle riviste di molti anni fa:un'epoca di fulgido progresso,in cui avremmo finalmente sconfitto le guerre e le ingiustizie,un mondo pacificato in cui ci sarebbe stato spazio per la creatività e la fantasia:è avvenuto esattamente il contrario,purtroppo!
Sembra proprio che al peggio non ci sia mai fine...URSUS

4:33 AM  
Anonymous Anonymous said...

damnn è vero, ricordo anch'io certi panorami escapistico-utopisticheggianti presentati in certe riviste patinate per signore che dipingevano il "Futuro" in toni pastello-mulinobianc-hesco con robot-donne fighissime che ti servivano la colazione e promesse di infinita prosperità per le popolazioni bianco-eurasiatiche,....il panorama è ben diverso purtroppo,...e le facce di certi politici/tronisti italioti ne sono la testimonianza!
Mich.

4:52 AM  
Anonymous Anonymous said...

...sì, leggo che si chiamava Sergio Alessandro Ferrario,...in quel volume, parlando di "bonazze", c'eran anche addirittura 4 songs di VANNA BROSIO, ..tra cui "Il Vento Suonava Un'Arpa" e "Le Mele Verdi",...per quanto riguarda GLI SLIM ho solo reperito dalle note che incisero solo questo 45 (per VARIETY rec.) e che gli autori del lato a erano ADDRISI /PARAZZINI
Mich.

11:51 PM  
Anonymous Anonymous said...

..oops sorry la risposta su SLIM /VANNA BROSIO era per l'altro post
M.

12:50 AM  
Anonymous Anonymous said...

Già visto,comunque la prima incisione della Brosio era "Tu sei come mio padre" e compare in un film "Questo pazzo mondo della canzone" del 1965,dovrei averlo da qualche parte(vi sono anche Lucio Dalla e La Cricca con "Il surf delle mattonelle") URSUS

4:21 AM  

Post a Comment

<< Home

Blogarama - The Blog Directory links