Saturday, May 26, 2007

ITALIAN 60's POPULAR ART : VART'AN





E dalla straordinaria collezione di fumetti di URSUS voilà altre "nuggets" assolute.
Si tratta di 4 copertine della serie "western per adulti" VART'AN, il cui primo numero uscì nel 1968.
Ovviamente (come spesso avveniva in quel periodo, si pensi a STRAVOLTA, GIGETTO , LANDO ecc.) la serie era ispirata a una superstar,..in questo caso alla Divina SYLVIE VARTAN della quale già recensimmo tempo fa un 45 giri. (see here

http://popartx.blogspot.com/search/label/Reviews%20S

La serie VART'AN ebbe un discreto successo di pubblico , ne uscirono infatti ben 200 numeri à peu près.
L'autore era il Mitico SANDRO ANGIOLINI. Questa la scheda di ANGIOLINI scritta da Ursus:

"SANDRO ANGIOLINI nasce il 9 Giugno 1920 a Milano,fin da giovanissimo svolge attività di grafico e illustratore di libri,negli anni 40 partecipa all'animazione del cartone "La rosa di Bagdad" e così via fino al 1952,anno in cui pubblica il primo fumetto di notevole successo:il galletto CHICCHIRICHI',a cui fanno seguito tutta una serie di personaggi quali OCCHIO DI BUE,ASSO E GIOLLI,PINOTTO,BECCOS BILL e molti altri,tra cui il western BILLY ROCK e SCARAFONE E FILDIFERRO,due evasi esilaranti...
Dopo la parentesi,nel 1965,de L'UOMO INVISIBILE crea finalmente,con l'aiuto dello sceneggiatore Giorgio Cavedon,il primo vero FUMETTO EROTICO italiano:ISABELLA,di cui il primo numero viene pubblicato nel 1966,storie a sfondo sado maso di una nobildonzella nella Francia del 1600,tra pirati e masnadieri che la insidiano e la seviziano constantemente...seguono poi GOLDRAKE,versione boccaccesca di una specie di 007...ma sopratutto,nel 1968,VARTA'N: dal nome e dai tratti fisici simili ad una nota cantante francese dell'epoca...per conto mio è il miglior fumetto erotico mai pubblicato!
Avventure western di una indiana bianca che l'autore continuerà a disegnare fino all'ultimo numero 200...Nel frattempo disegna anche diverse "sexy favole" e versioni erotiche di classici come "I promessi sposi" e altre parodie...nel 1977 pubblica BELZEBA,una demone ermafrodita nata dal ventre di una vacca!Nonchè UNA: prostituta nella Parigi del 700...l'ultimo suo personaggio è LA POLIZIOTTA,a partire dal 1980,che però ne segna anche la decadenza , dovuta alla malattia che il 15 Ottobre 1985 lo vedrà morire...con Angiolini muore un bel pezzo di storia del fumetto italiano,sopratutto di quello sexy".

Labels:

43 Comments:

Anonymous Anonymous said...

Il pezzo di archeologia da me scritto compare su di un altro forum,ma non diremo dove se no ci censurano!Ragazzi,vi raccomando...non leggete certe cose perchè si diventa ciechi...io tra due settimane compio 47 anni e se non mi metto gli occhiali non riesco più a leggere un ca...pardon,nulla!
URSUS

3:13 PM  
Blogger Michel said...

..io voglio gli occhiali come quelli del GRANDE MARIO CAROTENUTO
Mic.

2:50 AM  
Anonymous Anonymous said...

Anch'io! Quelli con gli occhi giganti riflessi!!

3:40 AM  
Anonymous Anonymous said...

my god,...leggo che il grande Mario Carotenuto era nel cast de "Gli Zitelloni" (1958)(di Giorgio Bianchi, con too il grande Vittorio De Sica), parodia de "I Vitelloni", fu il 1° film sequestrato in Italia perchè il Centro Cattolico sostenne che in quel film il matrimonio era irriso da "una malsana comicità",...che sia per questo che non l'ho mai visto in tv?
Mich

7:52 AM  
Anonymous Anonymous said...

Probabile,la censura in teoria non esiste più,ma in pratica ci sono ancora moltissimi films che non possono circolare...ad esempio mi ricordo di uno dei primi films di R.Pozzetto chiamato "2 cuori e una cappella" in cui c'erano delle battute sulla chiesa,lo vidi ai tempi al cinema e poi SPARITO!Non esiste in nessuna versione,nè l'hanno mai dato in TV!
URSUS

8:48 AM  
Anonymous Anonymous said...

e tantissimi altri non possono circolare in tv o in versioni ultra-tagliate,...alla faccia della democrazia e della libertà!!
Mich.

1:10 AM  
Anonymous Anonymous said...

Sono stati tagliati,per esempio,anche molti films in cui compaiono minorenni:la prima versione de "Il ginecologo della mutua" aveva una scena in cui veniva visitata una ragazzina(ma niente di scandaloso,anzi...)per fortuna su di un canale privato,di notte,sono riuscito a reperire "La torta in cielo" che è un film bellissimo con Paolo Villaggio(primi 70)parecchio visionario e politicizzato,anche lì i protagonisti sono dei bambini rivoluzionari e per le stesse ragioni non esiste nessuna versione,dvd o vhs,in giro...
ora,io dico,d'accordo che ci sono in circolazione quelle merde di pedofili...ma la recitazione,la finzione cinematografica che caz c'entra?Allora perchè si utilizzano bambini per fare le pubblicità dei prodotti?
URSUS

2:27 AM  
Anonymous Anonymous said...

beh per i bambini, con tutti quei porci pedofili, posso capire ci siano restrizioni,..ma per il resto la censura non ha senso sulle opere d'arte,..di Villaggio ricordo un film molto interessante circa del 1977 dove il pers. rientrava in Italia e trovava un paese allo sfascio, dominato dalla violenza sociale,..purtroppo vidi solo l'inizio di quel film
Mich.

3:09 AM  
Anonymous Anonymous said...

Quello si chiama "Il belpaese",con Silvia Dionisio,Gigi Reder,Massimo Boldi tra gli altri...si,fermo restando il fatto che la pedofilia va repressa e perseguita SEMPRE,ti assicuro che si prendono dei cosidetti "provvedimenti" che sono fumo negli occhi...nel 2000 avevo in gestione un Sexy shop e grazie a quel genio della Mussolini fecero controlli su scala nazionale,persino nelle EDICOLE!Quando persino un idiota capirebbe che quello è materiale clandestino,che nessuno mai si sognerebbe di vendere alla luce del sole...per cui:hanno speso milioni di euro(dello stato)per fare controlli assolutamente inutili,ed i primi che lo dissero furono gli agenti,quello che venne da me si mese persino a ridere!Ma quale competenza hanno questi cretini cosidetti rappresentanti del popolo?
URSUS

4:38 AM  
Anonymous Anonymous said...

da svenarsi...
Io ricordo un bellissimo cameo di villaggio nel "..Fico Fiorone.." di Pupi Avati, con uno strepitoso Tognazzi..
mi piacerebbe rivederlo..cattiveria innocua e ruspante..soc!
C

4:47 AM  
Anonymous Anonymous said...

Non c'entra niente ma mi e' venuto in mente..
da bambino su topolino c'era una rubrica in cui c'erano gli indirizzi (improbabili) di artisti attori cantanti..etc
Io scrissi una lettera a S Vartan chiededole un autografo.
ovviamente no risposta.
C

4:50 AM  
Anonymous Anonymous said...

ah questa dell'ennesimo sperpero di denaro pubblico non la sapevo,...magari segnalala al mitico Beppe Grillo o a "Spreconi" su L'Espresso online,....ah è vero, si chiamava proprio il "Bel Paese", l'inizio era davvero bello e mi ricordo che una radio trasmetteva "New Rose",...Sylvie Vartan e MINA ( e LIA TANZI) turbavano i miei sogni di bambino
M.

5:04 AM  
Anonymous Anonymous said...

nel "Belpaese" c'è di sottofondo tutto il volume PUNK COLLECTION(RCA1977),francamente però mi sembra un film troppo eccessivo nella sua descrizione di un'Italia che era si turbolenta,ma non così!Oggi c'è molto di peggio in giro...i migliori di Villaggio per me sono:"Sistemo l'America e torno"(regia di Nanni Loy)"La torta in cielo","Quando c'era lui caro lei"(questo si trova facilmente tra le offerte)ed alcuni episodi brevi come in "Dove vai in vacanza?"(bellissimo"Si buana"!)poi i primi due Fantozzi restano comunque notevoli,quelli dopo forse sono un pò ripetitivi,anche se non malaccio...tra quelli più "seri" mi piaceva "Io speriamo che me la cavo" dove fa il maestro elementare
URSUS

8:00 AM  
Anonymous Anonymous said...

yeah era un film eccessivo e grottesco, estremizzava la situazione dell'epoca, ....pensa te, so per certo che alcuni film di Villaggio, tipo "Robinson Crusoe.." vengono messi in programmazione alla tv armena

12:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

Dimenticavo anche "Ma che c'entriamo noi con la rivoluzione?" con Vittorio Gassmann che si sostituisce ad Emiliano Zapata!e"La mazurka del barone..."dove Villaggio fa la parte di un pappone che sfrutta due zoccole(una la fa passare per santa)anche quello anti-clericale e quindi poco visto in giro...in Armenia,forse!URSUS

3:38 AM  
Anonymous Anonymous said...

..non ho visto "Ma Che C'Entriamo Noi Con La Rivoluzione" purtroppo ma penso che VITTORIO GASSMAN sia uno dei miei attori preferiti di tutti i tempi,...alcune interpretazioni ne "I Mostri", "Il Gaucho","Il Mattatore", e soprattutto in "Telefoni Bianchi " di DINO RISI dove parodizza un attore cocainomane del ventennio con baffi alla Amedeo Nazzari e erre moscia,...assolutamente un CAPOLAVORO
Mich.

3:49 AM  
Anonymous Anonymous said...

Imperdibile anche quell'episodio di "Pappa e ciccia" in cui Villaggio parte per un viaggio aereo terrificante,un charter residuato bellico guidato da Lino Banfi...i films ad episodi erano abbastanza frequenti nei 70/80,sono grandiosi anche quelli con Cochi e Renato tipo "Io tigri,tu tigri...""Tre tigri contro tre tigri":vederli al cinema,però,era un altra cosa!Quando il biglietto costava 1000 lire...
URSUS

2:21 PM  
Anonymous Anonymous said...

yeah , ricordo altre perle ad episodi tipo "Signore e Signori Buonanotte" (1976),.. o "Le Fate" (1966)
Mich.

1:40 AM  
Anonymous Anonymous said...

Lia Tanzi ed Edwige Fenech prendevano il sole nude sul terrazzo ne "La vergine,il toro e il capricorno" mentre Carotenuto le spiava col cannocchiale:sono momenti che hanno fatto la nostra storia,quante pippe!(a proposito del diventare ciechi...)
URSUS

3:44 AM  
Anonymous Anonymous said...

yeah yeah, grandissimo ,.."La Vergine, Il Toro E il Capricorno" l'ho visto anch'io,...il Grande MARIONE CAROTENUTO faceva sempre il "tacchino",..ad es. lo ricordo in "Ferragosto In Bikini" di MARINO GIROLAMI (1961) dove era un "commendatore" che perennemente "tacchinava" giovani bellezze
Mich.

3:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

npn vwfp mokri bwmr ls yastowta drk px..
z

5:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

???????????????????non ho capito l'ultimo messaggio???? chi è ..De Mida??

5:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

Potrebbe essere anche Biscardi,DENGHIU!
URSUS

5:36 AM  
Anonymous Anonymous said...

ero io che non riuscivo piu' a mettere a fuoco la tastiera..sapete la vista cala cala..
C

6:51 AM  
Anonymous Anonymous said...

ahh,good...credevo fosse una minaccia del cantante dei PREDATOR

6:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

Che sfiga,ho guardato ora al mercatino di cui dicevo e non hanno più il 45 della Lazzarino...ora sarà un problema trovarne un altro!Peccato... URSUS

8:08 AM  
Anonymous Anonymous said...

acc. davvero peccato!!!!!...grazie mille comunque
Mich

8:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

Essendo io un grande frequentatore di bancarelle e mercatini delle pulci,da molti anni ormai,ci spero ancora...ma non è facile!URSUS

10:09 AM  
Anonymous Anonymous said...

..sperem,...cmq Ursus, in tema di acid-folk,..mi stavo ascoltando prima su una vecchia tape "On The Shore", 2° lp dei TREES (UK , 1970),..davvero ottimo, magari lo recensisco brevemente soon
Mi.

10:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ottimi i Trees!Cristiano,in quanto a vista stai peggio di me...io con gli occhiali i tasti della tastiera li vedo ancora...il giorno 14 ne faccio 47!E me ne vanto!La copertina dei Predator mi sta ispirando un nuovo cartone animato hard,con quella bionda abbondante di fianchi e quel coglione che si traveste da zombie!
URSUS

4:44 AM  
Anonymous Anonymous said...

ursus hai ragione..io ormai vado in braille!
E complimenti x il tuo prox traguardo anagrafico! e poi lo sappiamo che sei sempre un bell'uomo
C

7:37 AM  
Anonymous Anonymous said...

stai realizzando un cartone animato ispirato al coglionazzo della copertina dei Predator???....beh, lo potresti chiamare PREDA-GALLINI,...la storia di un ex arbitro corrotto che ,caduto il "Sistema" in seguito a COGLIONO_POLI,...non avendo più baldracche gratis si mette mascherato ad assalire povere donne per strada,....però poi la giustizia trionfa,...lo catturano e in carcere gli fanno quello che lui voleva fare alle donne:)
M.

7:49 AM  
Anonymous Anonymous said...

Si,più o meno una roba simile...comunque ho già un personaggio mascherato tra i miei,si chiama Mister PIG e porta un cappuccio da boia su di uno spezzato elegantssimo con farfallino.
Grazie per gli auguri,che sia un bell'uomo lo sanno tutti,infatti le donne mi cadono ai piedi!(beh,se inciampano...)URSUS

2:17 PM  
Anonymous Anonymous said...

hahaHA uRSUS!
BELLA L'IDEA mICH..PERO' QUEL MINCHIA DELLA COPERTINA CON COSA SI E' MASCHERATO? A ME SEMBRA COL SACCHETTO DELLA SPESA COL BUCO FATTO X LA TESTA..TRUCCO CHE NOI USAVAMO DA BAMBINI X FAR LE SQUADRE DIVERSE A PALLONE
c

7:41 AM  
Anonymous Anonymous said...

uahuah infatti sembra proprio uno di quei sacchetti,...chi è quella mente malata che ha ideato una simile copertina??...ora mi voglio informare sulla storia dei Predator
Mi.

10:09 AM  
Anonymous Anonymous said...

hahaha!! bella COGLIONOPOLI Mich, mi era sfuggita!
C

7:58 AM  
Anonymous Anonymous said...

..con un Maestro come MARIO CASTELNUOVO è normale....by the way la band pre-PREDATOR si chiamava AGGRESSOR,....che dire, degli Uomini dagli orizzonti mentali molto ampi haha
M.

8:01 AM  
Anonymous Anonymous said...

A proposito di metallari ignobili,ho da poco sentito una cagata pazzesca:la versione metal-dark di "white rabbit" ad opera dei Sanctuary...come distruggere uno dei più grandi pezzi dei grandiosi Jefferson!Un atto di blasfemia che meriterebbe l'impalazione,una cosa vergognosa!
URSUS

12:32 PM  
Anonymous Anonymous said...

...i SANCTUARY dal nome non promettono "male",...immagino che le copertine non sapranno deluderci, cercherò qualcosa di "graficamente rilevante",..mentre per la musica mi fido sulla parola ,..immagino che capolavoro!!!!
Mi.

12:40 PM  
Blogger URSUS said...

Io ho sopportato solo i primi minuti,poi non sono andato oltre...è uno scempio troppo pesante!

9:58 AM  
Anonymous Anonymous said...

...ho visto la copertina del loro primo lp,...hehe, una "gem" (?),..la posto nel prossimo "best (?)covers of all times"
M.

12:43 AM  
Blogger URSUS said...

Un altro che faceva delle copertine orrende era Ted Nugent,me ne ricordo una con le braccia che si allungavano a forma di chitarra:una schifezza!
E dire che suonava con gli eccezionali Amboy dukes(ma erano altri tempi!)

2:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

dammn è vero,...ricordo che dopo gli AMBOY DUKES si mise solista,..ricordo di aver letto che addirittura faceva duelli in pubblico di chitarre con altri "virtuosi",...roba da far impallidire Tex WILLER
Mich.

2:51 AM  

Post a Comment

<< Home

Blogarama - The Blog Directory links