Wednesday, February 14, 2007

BRYAN MacLEAN "IfYouBelieveIn" ( Sundazed , 1997 , rec. 1966-1982)




Per tutti gli amanti dei FANTASTICI LOVE (one of my favourite bands ever); voilà alcune considerazioni di Marcello Rizza (con dedica speciale "sanValentiniana" ) su "IfYouBelieveIn",..raccolta di registrazioni acustiche (realizzate tra il 1966 e il 1982) del leggendario chitarrista della L.A.'s band, purtroppo scomparso nel 1998.
Bryan era anche il fratello maggiore di MARIA McKEE, a mio avviso una delle migliori voci rock-country-blues femminili USA; della quale posseggo i primi 2 lps solisti (plus una track su una"benefit" compilation per la songwriter VICTORIA WILLIAMS, "A Sweet Relief"), oltre al 1°, ottimo , lp dei LONE JUSTICE,great american rock album del 1985. (attached la picture sleeve e il retro di "No One Was Kinder")
links:

Michele Ballerini
"Nella giornata di San Valentino mi sembra adatta questa breve nota sull'album "ifyoubelievein" (…tutto attaccato!) di Bryan MacLean, chitarrista dei Love.
Un album unplugged di questo artista che, si scopre, avere una voce calda ed espressiva, finanche emozionante. Un album uscito postumo di canzoni che, in parte, McLean aveva composto proprio perché fossero suonate dalla mitica band del compianto Athur Lee.
Canzoni d'amore che (almeno alcune!), potrebbero figurare nel repertorio ideale dei "Love"; e non dico questo per raffigurarne un limite.
Anzi!
La caratteristica eclettica di quest'album lo rende idoneo a scomodare un grandissimo songwriter americano quale Tim Buckley, al quale il nostro si avvicina per la modulazione vocale e per le soluzioni musicali.
E, dall'improbabile e magico connubio di stili, nasce questa romantica collection che mi piace immaginare si possa ascoltare questa sera, con la complicità di luci di candele tremolanti, di calore e profumo di legna che arde nel camino, di una donna dai capelli scuri che può essere amica, sorella, amante.
Una voce, una chitarra acustica, l'arte di un songwriter e la spontaneità dei sentimenti di chi ascolta e filtra e reagisce e ama di conseguenza. Assolutamente da dedicare a chi crede ancora alla "favola" dell'amore ed è ben felice di restare bambino per ascoltarne ripetutamente gli echi ; assolutamente da dedicare a chi, anche se cresciuto, dal candore delle favole piace trarre l'antica metafora, che è sempre quella eppure è sempre emozionante e intrigante.

Marcello Rizza


Labels:

35 Comments:

Anonymous Anonymous said...

ma non era il padre?

8:00 AM  
Anonymous Anonymous said...

.. no, no, ho controllato, era la sorella più giovane (18 anni in meno),..tra l'altro ho letto ora che Bryan la aiutò a scrivere "Don't Toss Us Around", uno dei brani più belli del primo lp Lone Justice
Mich.

8:13 AM  
Anonymous digitoergosum said...

This comment has been removed by a blog administrator.

12:07 PM  
Anonymous Anonymous said...

This comment has been removed by a blog administrator.

12:21 PM  
Blogger Michel said...

..perfect, Marcello, ho messo la parte "dedica" e eliminato i nostri comments

12:41 AM  
Anonymous Anonymous said...

Che strano..ultimamente ci sono parecchie "rimozioni"..spam o rompiballe?
Anyway, soncontento del vs tributo (Mich e Marcello) a Bryan Mc Lean.
Anche io considero i LOVEuna delle mie band definitive di sempre, e Forever Changes un album per certi versi IRRAGGIUNGIBILE, e non scherzo..
Mi ha sempre affascinato il potenziale creativo di due come Arthur Lee e Mc lean.
Arthur ho avuto la fortuna di vederlo Live nel tour di Forever changes (2004) a Firenze.
Uno dei concerti PIU BELLI della mia vita (e non ne ho visti pochi..)

E poi, lastbut not least, Bryan ha scritto due tra le canzoni piu' belle di Changes e del repertorio Love in assoluto. ALONE AGAIN e' un must ma a me viene ancora la pelle d'oca quando sento OLD MAN..till I heard you whisper..
MAGIA.
Love Forever.
Cristiano

12:47 AM  
Blogger Michel said...

...grandissimi LOVE, questo è un covo di fanatici dei LOVE , mi ricordo che anche Pibio e Gianluca li misero nella loro top ten di tutti i tempi mesi fa,...io adoro anche "Orange Skies", pezzo assolutamente ECCEZZIUNALOOO

1:06 AM  
Anonymous Anonymous said...

beh certo..se ti piace un certo suono, ed un livello compositivo ECCELSO basta la parola..LOVE!
C

4:02 AM  
Anonymous digitoergosum said...

Si...si! Scrivete sui Love! Scrivete more e "andmoregain"!
Grazie, Mich!
Marcello

4:50 AM  
Anonymous digitoergosum said...

Ciao Cristiano! Amo forever Changes. Credo che sia impossibile non amarlo! Peraltro, avrei voluto vederlo a suo tempo (ma ero un bambino!). Ho invece il DVD del suo concerto del 2003 a Londra...e devo dirti che non mi entusiasma come altri concerti di "vecchie" glorie che hanno, fortunatamente, ripreso a suonare. Forse Arthur era già malato, di quella malattia che l'ha portato via troppo presto. Ma non ho visto vitalità, anche se il repertorio era, of course!, eccezzionale. Forse a Firenze ha avuto più vitalità, più trasporto. O forse non ho valutato bene io il DVD.
Se abitate a poche centinaia di chilometri da Cesenatico, vi consiglio di andare a vedere domani sera (venerdì) a Cesenatico l'unica data italiana di Arthur Brown. Non è accompagnato, purtroppo, dalla "Crazy World" ove militava, oltre al nostro, anche un certo Carl Palmer...ma rifarà il mitico album dove l'hits "Fire" è solo un episodio di un album grandissimo che, ad ogni ascolto, da nuove sensazioni: potenza, rabbia, psichedelia, estro, teatro...alcune delle peculiarità che mi sovvengono in un attimo pensando al mitico album. Io difficilmente ci sarò (ah! Ma ci sto ancora pensando...se non fosse che sabato mattina lavoro alle 07,00!). Ma se qualcuno ci fosse...e volesse relazionare per questo intrigante e ben visitato sito...ben venga!
Ciao! Marcello

5:03 AM  
Anonymous Anonymous said...

figurati!...yesss, w i LOVE...e anche le BANANARAMA, mi si perdoni l'accostamento profano,....ma, Cristiano, una domanda: ti ricorderai il Mitico PATRICK HERNANDEZ,..che si esibiva sempre con quel bastone,...mi chiedevo: ma quel bastone se lo sarà poi ficcato in quel posto??? (I'm joking)
Mi.

5:05 AM  
Anonymous Anonymous said...

Tempo fa avevo preso il dvd della tournee di Forever changes e alcuni giorni orsono ne ho rivista un'edizione..con altri Bonus!!
DAMMMNNNNNN!!!!!!

and the news of today will be the movies of tomorrow...

Cioe'...quando uno scrive versi cosi..
Cristiano

5:05 AM  
Anonymous Anonymous said...

...beh grazie mille Marcello per i complimenti per il sito,..beh, devo dire che qui si passa dai LOVE,ai CRAZY WORLD di ARTHUR BROWN , ai MOTIONS, ai JOSEF K,..a MARIO CAROTENUTO,..la cosa mi piace molto
Mich.

5:12 AM  
Anonymous digitoergosum said...

Si può passare dai Love a Mario Caotenuto solamente se c'è una buona regia. Qui c'è una buona regia!
Ciao!
Marcello

5:19 AM  
Anonymous Anonymous said...

thanx a lot!..d'altronde se mettiamo assieme le conoscenze musicali mie e vostre direi che ne sappiamo un casino,...con buona pace di certi presuntuosi giovani saputelli profeti dell'indie-rock che mi è capitato di leggere e che pontificano su certe pagine credendo di saperne di musica.., "pfff, ma mi faccia il piacere", come diceva Totò
Mic.

5:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

La migliore regia e' La legge della giungla!
C

7:19 AM  
Anonymous Anonymous said...

...il miglior regista rimarrà sempre Evaristo Beccalossi:)
Mi.

7:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ciao marcello, purtroppo NON abito a poche centinaia di km da cesenatico..peccato davvero. chissa se ne sentiremo qualche feedback.

In vostro onore comunque stamattina mi stavo sentendo il doppio (io ho la versione della Bigbeat) Out there/False start..non si puo' dire che Super Arthur non sapesse come passare da riff decisamente robusti a gorgheggi acustici ultra delicati..come piacciono a quel romanticone di Michel.

Down in the middle of a nightmare daydream I STILL WONDER WHY...

Michel, ricordo bene quell'Hernandez li, anche perche' il suo hit alla fine e' diventato uno straclassico. Credo anch'io che il suo bastone abbia preso la via che indicavi..mail cilindro chi se l'e'fregato? Leroy gomez??

Cristiano

12:20 AM  
Anonymous Anonymous said...

uahuah, è vero aveva anche il cilindro quel pagliaccio,...anyways io ce l'ho il 45 "Born To Be Alive", me l'ha regalato (assieme ad altre "gems" tipo VILLAGE PEOPLE " 5 O' Clock In The Morning"; un assurdo 12" italo-disco di un certo Freddie The Flying Dutchman intitolato "Woytila Disco Dance", e un altro assurdo 45 giri della SCHOLA CANTORUM (sic!)) un paio d'anni fa un mio ex compagno di università che doveva svuotare l'appartamento,...in quel lotto c'era addirittura anche I COLLAGE "Due Ragazzi Nel Sole",...magnifique!
Mich.

1:19 AM  
Anonymous Anonymous said...

ma ti ha caricato di perle (ai porci!)..procediamo:
Five O clock in the Morning mi piaceva sul serio..era intensa ed il video suggestivo (prendevo gia droghe?), cioe' l'ho sempre paragonato ai loro classici disco come YMCA,In the Navy e le altre che ora non nomino (anche perche' non me le ricordo)
Di quello del papa mi ricordo la copertina (o almeno credo..).
Il classico da festa delle medie (no, forse un po troppo presto) dei Collage girava pero' spesso nelle autopiste (plurale) e alle radio private..

La Schola Cantorum merita un discorso a parte..lo riprendo dopo.

4:07 AM  
Anonymous Anonymous said...

...è vero, andava molto anche sui "dischi volanti" e nell'impianto del "calcio in culo",per non dire nella bancarella dello "zucchero filato" cmq grandi COLLAGE...la SCHOLA CANTORUM merita davvero un discorso a parte( già il nome è pura mitologia), anche se io ONESTAMENTE non saprei dove cominciare,..non so ONESTAMENTE un cazzo di loro:)
Mi.

5:15 AM  
Anonymous Anonymous said...

hahaha cos'e' l'impianto del calcio in culo??
il nome promette bene!
Un refuso sui "People" (come li chiamiamo noi fans..no.. scherzo dai).
Volevo dire che quello e' un bel pezzo mentre gli altri credo stiano bene solo come soundtrack di balletti x r@##@#@#..

Cio' che ricordo della Schola Cantorum e' che era un gruppo molto numeroso, voci miste, fra il pop e quasi il religioso..
Avevano partecipato a qualche trasmissione celebre (tipo quelle del sabato sera degli anni 70) in tele e da li quel po' di fama..
Li ricordo abbastanza bene perche' da bambino in campagna da mia nonna ci si ritrovava con quelli piu' grandi, c'era un mangiadischi e vari 45..alcuni erano proprio di loro, prob c'era qualche fan in "erba"..
facevano una version italiana di "The three bells" pezzo popolare americano e mi sembra s'intitolasse "le campane del villaggio" ma un loro brano celebre, cantato anche da Lando fiorini (il cantante, non il fumetto) era la famosa "LELLA"..pezzo NOIR in cui il, protagonista racconta dell'assasinio x gelosia della sua morosa ed alla fine lo confessa al suo amico..questi i versi incriminati (perdonatemi er romanesco):
"E Te lo voglio di' che so' stato io,
so' vent'anni che me tengo sto segreto,
e te lo voglio di'..(missing)..
Nun lo di' a nessuno, tientelo pe' te'.."

Aveva un non so che di sinistro...

(del gruppo forse solo Edoardo de angelis continuo la carriera, se cosi possiamo chiamarla..)

Cristiano Cantorum

5:46 AM  
Anonymous Anonymous said...

Confesso: non ho resistito. Ho cercato il testo su google..
Mich non te lo far scappare..mette i brividi, un Noir romanesco coi controcazzi..
Lei e' la moglie di "Proietti er cravattaro", lui la strangola perche' lei lo molla e so quattr'anni che se tiene il segreto (nun vent'anni)..
MIch tu che sei un'esteta apprezzerai

5:53 AM  
Anonymous Anonymous said...

haha:) Proietti Er Cravattaro?...ok , cercherò,..comunque GIGI PROIETTI è uno dei pochi geniacci rimasti in Italia, un Grandissimo attore,..lo ricordo (con il grande Vittorio Gassman) anche in " A Wedding", capolavoro del grande ROBERT ALTMAN,...in più sicuramente lo ricorderai interprete della sigla de "Il Processo del Lunedì" ( cantava "Biscardòò che non sei Aldro!"...quel 45 devo reperirlo),....per la SCHOLA CANTORUM , non ho sottomano il 45 ora perchè i vinili li ho da mio padre , ma penso proprio che il 45 che ho sia quello delle "campane", le "tre campane" o qualcosa del genere, controllerò
Mich

6:00 AM  
Anonymous Anonymous said...

e penso che sia quello il single dei cantorum.
Il Proietti della canzone non e' ovviamente il magnifico attore..credo si tratti di un carachter ..da' pero' molo l'idea della storia malata, del sottobosco romano delinquenziale, dove il Protagonista viene quasi "assolto " dall'ascoltatore dall'adulteriocommesso proprio pecche' la (sora) lella risulta solo essere la moglie de quer cravattaro..
Magnifique tambien

7:49 AM  
Anonymous Anonymous said...

ah ok , credevo fosse interpretato dar Proietti,....quer cravattaro? e perchè no je fanno fà un remakkke cor Mazzocchi e er Giampiero Galeazz e er grande Giorgio Martino ex "Eurogol" ??
Mich.

7:56 AM  
Anonymous Anonymous said...

beh non sarebbe male..tutto il Gotha dello showbiz romano all together riuniti x questo remake epocale..Immagina stile WE ARE THE WORLD..manca solo la causa umanitaria..Vai Mich..

C

2:07 AM  
Anonymous Anonymous said...

...yeah, una bella rimpatriata , e non possono mancare nemmeno er Falcao e il Mitico Francesco Rocca detto "er KAWASAKI" ,....la Causa Umanitaria? beh, direi la petizione all'Unicef per la salvaguardia della panza di Galeazzi come patrimonio dell'Intera Umanità!!!
Mich.

3:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

Er Kavasaki LEAD VOCAL!!!
YEAHHH..
fatece sogna'!
Viva la Panza der galeazzi..
Vai carmine!!! forza Abbagnale!!!!
VAAAAAAAAAAIIIIIIIIIIIIII SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII....

(fino a perdere la voce)

6:41 AM  
Anonymous Anonymous said...

....e "sua santità in der Cupoloneee"....by the way, non so se avete visto Guzzanti imitare Venditti qualche anno fa,cantava tipo "er raccordo anulare"...grandioso, me faceva spanzà, uno dei vertici dell'arte imitatoria
Mich.

7:12 AM  
Anonymous Anonymous said...

uahauahauah!! me lo ricordo eccome!! Corrado guzzanti e' al momento il piu' grande..e pesa anche alla sorella!!
..li passeracci s0 usignoli..che liriche eh?
altro che bryan mc Lean..
Tra l'altro leggevo che in qst album recensito dal post vi e'una versione diALONE AGAIN OR cosi come Bryan l'avrebbe voluta su Forever Changes. com'e'?

Cristiano

12:10 AM  
Anonymous Anonymous said...

yeah grandissima imitazione del Venditti,...per "Alone Again Or" non so perchè non ho ascoltato l'album
Mi.

12:27 AM  
Anonymous Anonymous said...

necessita di verificare:)

4:11 AM  
Anonymous Anonymous said...

necessita di verificare:)

4:20 AM  
Anonymous Anonymous said...

aoir heads chen unexpectedly sonal implicated francaise incomes recovering outrageous programmed
lolikneri havaqatsu

3:30 PM  

Post a Comment

<< Home

Blogarama - The Blog Directory links