Saturday, June 16, 2007

BEST COPERTINE de Todos Los Tiempos pt. 9: SPECIALE ITALO-80s-DANCE /" SON TUTTI FIGLI DI BEARZOT (...oops di DEN HARROW!)













E' ormai lampante e MATEMATICO che noi siamo dei fans acquisiti del Grande DEN HARROW, non tanto per le sue pur notevoli(?) qualità vocali, ma perchè ha saputo smascherare -quasi alla maniera dei formalisti russi direi!- i meccanismi strutturali e meta-narrativi che informano quella "deriva spettacolare" che è propinata al popolo-bove in prime-time .
Noi apprezziamo DEN HARROW e lo diciamo dopo aver ascoltato decine e decine di migliaia di dischi .
Tutto ciò alla facciazza di certi coglioncelli pseudo-alternativi"che, nonostante abbiano ascoltato 2 miseri cd nella loro vita , si credono depositari del "Sapere Musicale" e considerano certa "musica di consumo" con fare supponente.


Come è noto il DEN vendette milioni di dischi in tutt'Europa nei mid-80s. Il "fenomeno" DEN diede così il via a numerosi tentativi di imitazione. La particolarità essenziale consisteva nel fatto che questi personaggi avevano spesso nomi " fictitious" e anglofoni.
Ma vediamo alcuni di questi MITICI individui.


INiziamo con il grandissimo TOMMY KERISCH di "Speedy LIfe" , maxi-single del 1985.

Proseguiamo con i RONCUCCY & CRAZY di "Winners" , sempre del 1985.

C'erano poi 2 soggetti che si erano "re-christened" come JOE YELLOW (voilà il suo "Recollection" del 1985) e addirittura (per la serie "MITOMANI NOW") JAMES DEAN ( con il 12" Madame" , 1986):

Ancor più rilevante , direi, era il MOZZART (con 2 zeta!) di "Money" (1987).

Altro disco-mix che fece sognare nell'estate del 1987 fu "Ready For Love" di MORGANA.

Ma il non -plus ultra lo si raggiungeva con l'ossigenato MIKRON di "Polynesia" (1985).

C'erano poi DAVE FORCE ("Play Your Game" , 1985) e DAN ELLER ("Don't Say Goodbye", 1985).
Il 1986 generò il grandioso (?) CLIFF TURNER di "Moonlight Affair".

Chiudiamo questa MAGNIFICA rassegna con 2 leggende che sono anteriori al "boom" DEN HARROW ma che meritano imperituro rispetto comunque.

Mi riferisco al Mitico RUSSELL RUSSELL (che ricorderete come ballerino in una trasmissione della BONACCORTI) di "Venus" (1982) e , SOPRATTUTTO, allo straordinario lp omonimo del 1972 del PIU' GRANDE DI TUTTI ,...vale a dire, LUI PROPRIO LUI....ADRIANO PAPPALARDO.

Questa copertina è già nella mia top 5 (anzi top 3) di tutti i tempi,...sarà VERAMENTE difficile far di meglio!!!

Labels:

131 Comments:

Blogger URSUS said...

Beh,Pappalardo è un mito della trash-culture e non si discute...il resto era tutto pane quotidiano per la tamarraggine degli anni 80:un ammasso di imitazioni e nomi fasulli che fa veramente impressione!Era vera arte,non c'è che dire!L'arte dell'effimero...bella selezione!

4:20 AM  
Anonymous Anonymous said...

beninteso, a me all'epoca non piacevano,..però alla luce di certe troiate odierne vanno rivalutati,...infatti PURA arte dell'effimero e del puro "artificio",...in pratica dei precursori del post-moderno,...anyways molto bella quella MORGANA, farò rcerche sulla discografia
ps: ottimi i video NO STRANGE
M.

4:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

..MORGANA: al secolo TERESA BONACINA,...sempre nel 1987 uscì un altro singolo chiamato "Come Back To Me",..nel 1989 "Don't Give Up" ,...tutti per la MANY records,...quasi quasi se ne trovo uno lo compro
Mich.

4:48 AM  
Blogger URSUS said...

Ma Morgana non cantava anche un pezzo che si chiamava "Mariamagdalena"???Mi pare...

1:17 PM  
Anonymous Anonymous said...

"Maria Magdalena"?? era una bella canzoncina,...penso che la cantante si chiamasse SANDRA ed era tedesca,..ricordo un suo video in una sorta di Venezia neo-classica-kitsch,.....sempre di german pop dell'epoca ho un lp di una certa SABINE SABINE,...lo pagai tipo 1.900 lire,...sai che affare!!!!
M.

11:40 PM  
Blogger URSUS said...

Ah,Sandra me la ricordo...ma non ero molto interessato a quel genere,ai tempi erano incompatibili con la nostra visione culturale...però mi rendo conto che rispetto alle oscenità della discoteca odierna sono persino rivalutabili.

3:03 AM  
Anonymous Anonymous said...

..beh anch'io, a quell'epoca (1985 ca.) ascoltavo solo LONG RYDERS, GREEN ON RED , BARRACUDAS , The THINGS , The LAST , JASON & THE SCORCHERS ecc. ecc. e se vedevo un video di SANDRA cambiavo canale, but , a conti fatti, meglio dei Negramaro et company....i LONG RYDERS in particolare li amavo, purtroppo ora se ne parla poco ma erano una grande band,...presto magari scrivo un articolo

4:34 AM  
Blogger pibio said...

vogliamo i Long Ryders!!!
vogliamo il paisley underground!!!
(ehm, sono un po di parte...)
ma nel frattempo direi:
Dan Eller assomiglia Costacurta, ma MIKRON è insuperabile.
Sono ultradaccordo con Mich, questa è arte nel vero senso della parola! (non serve a un cazzo e smuove qualcosa - in questo caso lo stomaco)
GRANDE!

5:00 AM  
Blogger URSUS said...

I Long ryders sono stati il miglior concerto che vidi a quei tempi,al Big club,invece rimasi deluso dai Rain parade che dopo il primo LP sembravano già un gruppaccio americano da FM tipo i Kansas o minkiate varie,io non vorrei passare per purista ma credo che ALCUNE di quelle bands cavalcarono il momento "neo-psychy" solo per convenienza e si lasciarano presto traviare dal business(che poi non c'è stato!)

5:14 AM  
Anonymous Anonymous said...

..w les LONG RYDERS,..by the way, se non ricordo male coi TEMPONAUTS avete fatto una cover paisley di un'altra leggenda dell'italo-disco, i NOVECENTO, vogliamo sentirla,....MIKRON è insuperabile ,.. cmq vho scoperto che , oltre a questi, ce n'erano altri,...:tipo JACKIE TOUCHE , LIAN ROSS ,MAX HIM ,il LARRY DAY di "Fashion Girl" , ROGER MENO , FRED VENTURA e ROBY ROTONDO,....ci mancano solo LUC MERENDA e RICHARD CONTE e siamo a posto!!!
Mi.

5:18 AM  
Anonymous Anonymous said...

...io vidi i DREAM SYNDICATE e i CHESTERFIELD KINGS,....il primo lp dei RAIN PARADE ("Emergency Third Rail Power Trip")ce l'ho ed è un CAPOLAVORO;...è vero però che poi alcune bands si lasciarono traviare dall'FM sound,..io ho un disco fine 80s dei THREE O' CLOCK ed è nettamente inferiore ai primi,....anche il 3° di JASON & THE SCORCHERS è molto FM-friendly,...mentre i primi 2 erano assolute cannonate country-punk,...pure energy!
Mi.

5:23 AM  
Blogger URSUS said...

Negli 80 ho visto meno concerti che nei 70,questo perchè ero molto occupato con la mia produzione personale ed evitavo di ricevere influenze esterne,proprio per scelta...questo credo che sia il motivo principale per cui i brani dei No strange risultano così fuori dal contesto di quel periodo,tra l'altro quando iniziammo con quello stile del "Paisley underground" non c'era neppure l'ombra,a nostro merito credo che vada una certa originalità,cosa che oggi manca assolutamente:troppi cloni ci sono in giro!

6:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

...la cosa che mi piaceva di quelle bands (BIRDMEN OF ALCATRAZ, NOT MOVING, TECHNICOLOUR DREAM , SICK ROSE ,EFFERVESCENT ELEPHANTS, NO STRANGE , FOUR BY ART, ELECTRIC SHIELDS ecc.) è che avevano tutte un loro stile definito e soprattutto che non erano a traino ma allo stesso livello delle altre scene europee ,..
Mich.

8:31 AM  
Blogger URSUS said...

Il fatto era che le etichette indipendenti erano appena agli inizi e quindi si permettevano di rischiare su chiunque,tanto con il vinile un minimo di vendite erano assicurate,non come oggi che se vendi 500 copie di un CD puoi accendere un cero a S.Gennaro...poi c'era chi fruttava di più e chi fruttava di meno,ma più o meno tutti avevano un loro spazio,anche in TV o sulla stampa dove c'era ancora un minimo di interesse...oggi è veramente un casino,tutto è finalizzato agli incassi che poi in realtà sono proprio miseri...e l'arte?E la cultura?Dove vanno a finire?

10:22 AM  
Anonymous Anonymous said...

Io vidi i rain parade al Big come Ursus ma non li trovaii cosi osceni.
Qualcosa era cambiato rispetto agli inizi,son d'accordo (Roback era gia uscito..) ma rifletti Ursus:
un gruppo FM o quel che vuoi che "x trend" salta sulla carovana ,ad es., del Pasley DIFFICILMENTE fa un disco come "Emergency" o come il successivo Mini LP dove c'e' No Easy Way Down..
Questi gruppi furbetti potevano scimmiottare un po il look, gli strumenti vintage, magari avere il lancio o fare un disco "ruffiano" ma DIFFICILMENTE riuscivano a fregare gli appassionati veri ..e dopo il primo disco Kaputt!
Cristiano

3:41 AM  
Anonymous Anonymous said...

Detto cio mi accodo al compagno Pibio e voto MIKKRON!
..e chissenefrega di greg Prevost, Matthew Piucci,Syd Griffin e quella manica di cowboys!
Crisstiano

3:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

..chissà quale sarà il vero nome di MIKRON,..Gigi Mazzocchi? Lello Fiorini?...Nando Buzzanca???....anyways per il discorso "mode-psichedelic-fighetti" questo era molto più evidente in UK,..dove vennero fuori i vari DOCTOR & THE MEDICS etc.,...ciò anche per il peso dei settimanali musicali UK sempre in cerca di nuovi trends all'epoca,..mentre i gruppi americani eran più isolati sul territorio e individualisti,..e più liberi da condizionamenti
Mich

4:02 AM  
Anonymous Anonymous said...

sicuramente l'England e' sempre stata piu' modaiola ma anche l'america non si e' mai risparmiata..
Doctor&theMedics..questione annosa:
alla loro uscita tutti abbiamo additato la nuova "furbata" non scomponendoci piu' di tento e sopportando il tormentone di "Spirit in the Sky"..poi Sorge dalle colonne del suo giornale ci avviso:guardate che a dispetto della fuffa intorno questo e' un bel disco, sincero,etc etc..
Un paio di amici lo presero e mi confermavano che il tiro e lo stile c'erano..
Io non l'ho masi sentito e non posso dire.
(ho visto alcuni anni fa una loro reunion, biglietto gratis, curiosita..Mah..cheddire..hanno iniziato con spirit che poi han rifatto verso la fine..
Mi sembrava glam rock un po dozzinale, Doctor l'abbiamo avvicinto dopo il gig sotto il palco e mi e' sembrato "rincoglionito"..
that's it
Cristiano

5:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

chi e' Lello fiorini?
Lando?
Ursus ti sei perso in passato un omaggio alla Schola chantorum che sia io che Mich eufemisticamente "apprezziamo"..
conosci il famoso hit "lella", di deangeis,rifatta anche da Fiorini.
storia sordida di delitti cravattari troie d'alto bordo..
C

5:33 AM  
Anonymous Anonymous said...

...infatti era un omaggio a LANDO FIORINI, Lello era da Sora Lella, ho unito i 2...pensa te , il 12" dei DOCTOR & THE MEDICS l'avevo preso anch'io(poi lo diedi via anni dopo), credo proprio dopo aver letto una recensione di Sorge,...in effetti il disco non era brutto, niente di eccezionale ma passabile,..cmq quelli erano anni in cui in Uk ogni settimana venivano fuori mode,..mi ricordo ad es. il Batcave (dark),..
Mi.

6:39 AM  
Blogger URSUS said...

Doctor&the medics avevano un look talmente ridicolo che proprio non ti ci potevi nemmeno avvicinare,peggio dei vari Gary Glitter,Slade e soci dei primi 70...infatti il pezzo era di Norman Greenbaum,che fu una alfiere del glam-rock(carino,ma niente di più!)
a me dava fastidio che tutto questo venisse confuso con la psichedelia e ci tenevo sempre a puntualizzare le differenze,ma spesso venivo tacciato di "integralismo"(BOH!)e giornalisti come Sorge erano proprio tra quelli che creavano confusione...il fatto che ci fosse gente con i capelli a caschetto o le camice floreali spesso bastava per venire classificati psichedelici,ed era una stronzata!Per fortuna il tempo ha dato ragione a noi DURI E PURI(ma quando mai??)Dei Rain parade non ho detto che il concerto fosse proprio osceno,assolutamente,solo che dopo gli esordi decisamente più acidi questi,come altri,svoltarono verso un rock troppo convenzionale e davvero non c'era nessun bisogno di tornare a tutte quelle banalità che il punk aveva giustamente spazzato via da anni,per conto mio fu una regressione.

7:53 AM  
Anonymous isidax said...

ma quel joe Yellow non ha nulla a che vedere col nostro JoYello??

8:27 AM  
Anonymous Anonymous said...

haha beh infatti l'assonanza esiste,...cmq un altro che è un mito è quel TOMMY KERISCH, sembra uno di una gang del bronx tipo "The Warriors", oppure lo zio di Scott Baio aka Spadino....
per Doctor & The Medics: è vero, ricordo di aver ascoltato 2-3 volte l'originale di NORMAN GREENBAUM , era un pò nello stile T-REX,....quando il garage divenne una moda uscì anche moltissima paccottiglia
M.

10:17 AM  
Anonymous isidax said...

non vorrei sbagliarmi ma nella mia memoria SCOTT BAIO non è Spadino.

10:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

siete veramente troppo FIGHI!
intendo Ursus, Cristiano, Mich...
basta che uno tiri fuori un rimasuglio di ricordo di "quella scena fiorita tra l'ottobre del 82 e il dicembre dell'83" che voi sapete date, nomi, cognomi soprannomi.
sapete tutto, cazzoni!!

pibio

11:23 AM  
Anonymous Anonymous said...

..grazie Pibio ma anche te sai un casino,...d'altronde , come diceva il filosofo: "c'è uno SCHOLA CANTORUM in tutti noi!",.....oops sorry, mi sa che ha ragione Davide: Spadino era quell'altro più giovane , il teddy boy coglioncello undicenne,...quindi chi interpretava Scott baio?.....poi tra i comprimari ricordo anche Chuck, aka il fratello maggiore di casa Cunningham ...ma non lo si vedeva mai nello stabile,...che fosse un pò puttaniere??
Mich

2:13 PM  
Blogger URSUS said...

Dovrei chiedre ad un mio amico,che sa tutto su "Happy days"...so che ci sono anche un sacco di siti in merito,telefilm di culto!In una puntata ricordo pure la partecipazione di Suzi Quatro(alias Susanna Quattrocchi)era parente italo-americana di una mia vicina di casa.

3:23 PM  
Anonymous Anonymous said...

ah il vero nome di SUZI QUATRO è SUSANNA QUATTROCCHI???..pensa te,..cmq ho visto un sito di fans e in effetti interpretò alcuni episodi nella parte della rockstar LEATHER TUSCADERO,...il primo si chiamava "FONZIE ROCK ENTREPRENEUR" ,..in questo episodio suona "All Shook Up" nella tavola calda di ARNOLD's ,...ma soprattutto nell'episodio intitolato "STOLEN MELODIES" del 1979 interpreta "Moonlight Love " e soprattutto " Do The Fonzie" (???) ,....Scott BAIO invece (altro italiano d.o.c. de Brooklyn) faceva CHACHI , il cugino del FONZARELLI(ora ricordo ,..era quello che "tacchinava" Sottiletta Cunningham)
Mi.

11:23 PM  
Anonymous Anonymous said...

Rain Parade: Ursus hai ragione..la piega presa era ormai verso un rock molto piu "americano" che veramente psichedelico, come nell'album "crashing dreams"..
Nothing last forever.

Fuori dal BIG feci due parole con MPiucci,appoggiato ad una macchina in incognito..
Gli chiesi com'erano ORA (cioe' dopo la dipartita di Roback) e lui effettivamente mi rispose "More Roots.."

In quella bella stagione vidi anche GreenOnRed, Chesterfield Kings, Miracle Workers, mentre persi i Long Ryders ma non ricordo perche.
Probabilmente perche' sono un cazzone.Pibio ha SEMPRE ragione.

C

2:33 AM  
Anonymous Anonymous said...

happy days:infatti scott Baio era CHACHI (si si Mich,si scrive proprio cosi..),che suonava anche la batteria nel gruppo di happy days..(richie al sax, Potsie cantava, ralph? aiutatemi non ricordo..)

mentre il fratello di richie sara' comparso tre quatrto volte al massimo..
Howard e marion dicevan che "studiava fuori citta.."
Si si..credici..

C

2:37 AM  
Anonymous Anonymous said...

Joe yellow e' Joyello.
Quel disco c'e' anche sul suo sito.

2:40 AM  
Anonymous Anonymous said...

..in un episodio poi LEATHER TUSCADERO /SUSANNA QUATTROCCHI (che era tra l'altro la sorella ribelle di PINKY TUSCADERO) ,...baciava addirittura Ralph Malph,...tra l'altro ora ricordo che Ralph aveva un padre dentista che faceva sempre scherzi da caserma,...roba tipo che rideva solo lui,....by the way ricordo che poi vidi l'attore di Ralph Malph interpretare un drogato psicopatico in un episodio di "SULLE STRADE di SAN FRANCISCO" o "KOJAK",..ora controllo
Mi.

2:53 AM  
Anonymous Anonymous said...

..DON MOST (Ralph Malph) nel 1982 comparve in un episodio di "CHIPS" dove interpretava (cito dal fanclub): "a punk rocker whose life is a danger" (haha Ralph Malph punk rocker),..cmq son convinto di averlo visto anche in "SULLE STRADE di SAN FRANCISCO"
Mi.

3:04 AM  
Blogger URSUS said...

Il nome originario di Suzi Quatro,a detta di quella sua parente,pare che fosse quello...tra l'altro nei sixties suonava il basso in alcune garage-bands,in una compilation di "Highs in the mid60s" c'eran dei pezzi delle Pleasure seekers(se ricordo il nome)molto buoni!In Inghilterra ci finì nei primi 70 al seguito del Jeff Beck group...ragazzi,io vado a memoria,ma ogni tanto posso anche sbagliarmi...sapete,è l'età...

4:49 AM  
Anonymous Anonymous said...

no no è proprio esatto, ricordo anch'io che ascoltai le PLEASURE SEEKERS su un Highs in The Mid 60s volume (penso fossero di Detroit) e c'era proprio scritto nelle liner notes che c'era Susanna (QUATRO),...per quel che ricordo erano una gran band
Mi.

4:53 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ma chissenefrega di questi musici..allora che suonava Ralph malph?? mi sembra il piano.
Si Mich, ilpadre era dentista e amava fare gli scherzi..tipo gli occhiali finti etc.

Ma voi preferite Arnold o Alfred?

C

5:06 AM  
Anonymous Anonymous said...

..boh penso fosse il piano,..al massimo lo zufolo,...io per motivi campanilistici preferivo il panzone italo-americano,..quello che sembrava uno sgherro del padrino in "Godfather" o "Quei Bravi Ragazzi",...penso si chiamasse MOLINARO l'attore right?...cmq io ho un 45 di SUZI QUATRO del 1977 mi è venuto in mente, ora non ricordo il titolo
Mi.

5:17 AM  
Anonymous Anonymous said...

..eccolo,..ALFREDO (ALFRED) DEL VECCHIO,..al secolo AL MOLINARO

5:21 AM  
Anonymous Anonymous said...

Anch'io sicuramente!
Arnold era cinese..sono campanilista.
Mich il 45 di SQuatro sara stato sicuramente "48 crash" o qualcosa del genere. Il suo brano piu celebre,credo
C

5:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

URSUS GRAN PUBA DELLA LOGGIA DEL LEOPARDO!!!!!
Si raccolgono le firme..

7:33 AM  
Anonymous Anonymous said...

..voilà, il 45 di Susanna Quattrocchi che ho si chiama "Stumblin' In" ed è del 1979 in più ho in tape "Your Mama Won't Like Me" lp del '75,...cmq un altro mito è il LIEUTENANT COLUMBO, davvero un grande,...anche perchè viene sempre sottovalutato (all'inizio)dai supponenti/insopportabili/boriosi assassini ...ma alla fine glielo schiaffa in dal dadré
Mi.

8:19 AM  
Blogger URSUS said...

"48 crash" credo che sia del 1973,perchè io facevo terza media e c'era una mia compagna di classe( che già allora portava la terza di reggiseno )vestita di pelle nera e con lo stesso taglio di capelli di Suzi,molto rocker,però il look più sexy era quello della bionda dei Middle of the road,gruppo da riscoprire,con minigonna rasofiga e stivaletti in pelle aderenti al ginocchio..."sacramento" era un bel pezzo!
Per la loggia del leopardo OK,anche se sono già membro onorario dei Figli del deserto.

8:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

pensa te,..ho dato un'occhiata alla lista dei miei dischi e ho un 45 giri dei MIDDLE OF THE ROAD, titolo "Tweedle Dee Tweedle Dum" , anno 1971 d.c.,..inserisco i dischi in lista immediatamente successivi a MIDDLE OF THE ROAD così vi fate du risate

• MIDDLE OF THE ROAD Tweedle dee Tweedle Dum 45 1971 (euro-pop)
• MIGHTY BABY Egyptian Tomb LP 1971 (US psych)
• MIGUELITO VALDES Inolvidables LP (CD) 1967 (cuban)
• MIKE FALCO No Embalo Do Samba LP (CD) (Brasil 60s samba)
• MIKY DALLON & THE SORROWS Do You Call That Love 45 (CD) 1965 (UK beat)
• MILES DAVIS You’re Under Arrest LP 1988 (jazz)
• MILITIA Folk 2 12” 1985 (tape) (ITA nw)
• MILKSHAKES Nothing Can Stop These Men LP 1984 (UK r'n'r-beat)
• MILKY WIMPSHAKE 1st EP CD (USA psych-pop)
• MILLENNIUM Ballroom LP (CD) (California 60s soft pop)
• MILLION DEAD COPS Smoke Signals Lp 1986 (USA hc)
• MILTON BANANA TRIO Balancando Com …LP (CD) (Brasil 60s)
• MINA La Conversazione 45 1967(ITA pop)
• MINA Amor Mio 45 (ed juke box)
• MINA Città Vuota /Ancora Ancora 45 (CD) 1972?
• MINA I Più Grandi Successi CD
• MINA N.0 CD 1999

Mich.

3:11 PM  
Anonymous Anonymous said...

Voto ASSOLUTAMENTE Miguelito valdes
e AMOR MIO di MIna, uno dei miei pezzi preferiti di sempre
(io ne ho registrata una versione in spagnolo).

Vai Ursus gran Puba!

C

1:47 AM  
Anonymous Anonymous said...

...ho visto uno spezzone video di "Amor Mio" in spagnolo,...davvero un brano eccezionale, una delle più belle canzoni italiane di sempre,...cmq ho beccato una copertina del Grandissimo STEFANO ROSSO , presto posto
m.

2:05 AM  
Blogger URSUS said...

E allora senti cosa fo,soddisfazione non ti do...bravo Stefano Rosso,mi piaceva l'album "Radiografie" con il pezzo "Letto 26"...il brano più famoso però era quello ANTIPROIBIZIONISTA:"Che bello,due amici una chitarra e uno spinello".
La bionda dei Middle of the road mi pare si chiamasse Sandy,probabilmente scozzese anche se la band era olandese:tra i 60 e i 70 c'era l'invasione del cosidetto "dutch sound" aperta dagli Shocking blue e poi,in seguito,da altri...erano pop orecchiabili,ma fatti molto bene,quello che hai tu era un pezzo famosissimo,ho ancora nelle orecchie Lelio Luttazzi che lo presentava ad "Hit parade"(in radio)alle 15 del pomeriggio c'era "Per voi giovani"(Salvatori,LuzzatoFegiz ecc.)seguirono "Altogradimento"(Arbore e Boncompagni)"Dischi caldi" con Giancarlo Guardabassi,"Popoff"...visto che memoria?

2:27 AM  
Anonymous Anonymous said...

Una storia disonesta..
pero' di stefano rosso ne parlammo gia' ampiamente!
Vorrei piuttosto notizie di Awana gana e Afric Simone..Ramaya!

2:46 AM  
Anonymous Anonymous said...

...yeah penso operassero a Glasgow, quello dovrebbe essere il 3° 45 giri loro ,...grande LELIO LUTTAZZI,...right e AFRIK SIMONE che fine ha fatto?....per quanto riguarda il RUSSELL RUSSELL ho appurato che era un protegé del mitico CLAUDIO SIMONETTI (GOBLIN) che probabilmente ricorderete negli 80s eseguire alcune sigle RAI ,...mi ricordo nei 70s anche suo padre, il maestro SIMONETTI
Mi

3:36 AM  
Anonymous Anonymous said...

off topic: a chi piacciono i CINQUE MATTI??
Ho trovato un dvd "al supermercato"..ne sono usciti altri in dvd?
C

3:55 AM  
Anonymous Anonymous said...

i CINQUE MATTI eran quei capelloni francesi che facevan gli scemi???...quando ero piccolo vidi qualcosa loro in tv , mi piacevano,...io vedevo tutti i sabati quel telefilm inglese, "BILLY IL BUGIARDO" ,...penso fosse ispirato al film del free cinema UK "Billy Liar" (1963) ,...mi piaceva un casino,.. ps: ho letto da qualche parte di un 45 giri di una beat band torinese dei mid 60s: si chiamavano RUTHUARD "Amore Sovrano/ Ma Perchè" (label FONOLA)
M.

4:03 AM  
Blogger URSUS said...

Ruthuard?Mai sentiti,giuro!
I cinque matti erano LES CHARLOTS,ancora prima(in pieno beat)si chiamavano LES PROBLEMES e accompagnavano ANTOINE quando era noto solo in Francia,poi spopolò in Italia con le divagazioni,pietre e tramontane...altri DVD in circolazione non ne ho visti,anche se ricordo che fecero altri films su quel genere...dei Middle of the road,se ti capitano,dovresti avere anche gli altri hits tipo "Chirpy chirpy cheep cheep"(primo singolo,era scritta da Lally Stott dei Motowns,buonanima)"Soley soley" e "Sacramento":io ricordo sopratutto che da ragazzino ero sconvolto dalla biondona scosciata,per noi teen-boys di allora avrebbe potuto cantare qualunque cosa,tanto andava bene lo stesso...poi ho pure scoperto che erano canzoni simpatiche.

4:28 AM  
Anonymous Anonymous said...

hehe un pò come MADLEEN KANE , GLORIA GUIDA e NADIA CASSINI,..potevano cantare quello che volevano che c'andava bene lo stesso,...ok cercherò le altre hits dei MIDDLE OF THE ROAD,....uno che non c'entra un cazzo con queste "divinE" ma che mi è venuto in mente è ROBERTO SOFFICI
Mic.

4:46 AM  
Anonymous Anonymous said...

Esatto Les Charlots! Ricordo altri loro film tipo "5 matti allo stadio" e "al servizio militare" ma non li ho mai trovati in dvd.
ECCEZIONALE Billy il bugiardo!!
Lo ricordo benissimo l'appuntamento del sabato pomeriggio!
Il film ispirazione e' effettivamente "Billy Liar" che mi fregio di avere in VHS in lingua originale, pero!!
Trovato in bamncarella anni fa a poche migliaia di lire!
Non so bene come ma se interessa mich io duplico..
C

5:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ao' adesso mi state facendo venir la curiosita con ste Middle Of the Road..
C

5:32 AM  
Anonymous Anonymous said...

thx a lot ma fai senza disturbarti,...piuttosto sarebbe anche bello rivedere quei telefilms,...gli inglesi facevano gran roba , inutile che vi ricordi "GEORGE E MILDRED" e quello sceneggiato,... "POLDARK",...ricordo addirittura che quando ero piccolo trasmettevano una serie di un poliziotto olandese,...mi pare si chiamasse Ispettore Van Der Walk o qualcosa del genere
Mich.

5:42 AM  
Anonymous Anonymous said...

Pure poldark!
E le avventure del ladro VIDOQ?

5:53 AM  
Anonymous isidax said...

io fra ottobre 1982 e dicembre 1983 ho fatto la naja.

8:03 AM  
Anonymous Anonymous said...

...e magari come dottoressa del Distretto Militare c'era EDVIGE FENECH,...anche Davide è un altro che sa un casino,...by the way ho visto la copertina del grande 45 "Oceania" online ,..c'è Mario Castelnuovo in posa sturm und drang che fuma annoiato una sigaretta tipo il Thomas DE Quincey,....grandissimo,...bisogna postarla presto
M.

8:12 AM  
Anonymous Anonymous said...

grandissimi VIDOCQ e BELFAGOR
Mi.

8:22 AM  
Blogger URSUS said...

BELFAGOR un capolavoro del 1966 con Juliette Greco reduce dall'esistenzialismo,il remake che ne hanno fatto qualche anno fa non ne vale neppure un centesimo!
Tra gli sceneggiati d'infanzia che mi rivengono in mente citerei anche Ivanohe,il cavaliere bianco,oppure la nonna del corsaro(ma qui andiamo proprio nella preistoria e molti probabilmente manco erano nati,io me li ricordo proprio da piccolo!)
MERAVIGLIA:Su youtube ci sono anche i Middle of the road,la cantante mitica si chiamava Sally Carr,adesso mi sovviene...

9:55 AM  
Anonymous Anonymous said...

....W SALLY CARR ,..abbasso CARRARO
Mich.

12:50 AM  
Anonymous Anonymous said...

hahahahahahha!!!!!!!!!!!!! qualcuno a chiesto a Joyello se e' lui JoeYellow!!!!!!!!hahahahaha!!!!

4:13 AM  
Anonymous Anonymous said...

...cmq un grande è anche quel MOZZART,...a proposito, una nota storico-gastronomica: a Salzburg fanno un ottimo dolce....le palle di MOZZART!! (haha)
Mi.

4:22 AM  
Anonymous Anonymous said...

Famosissime le Palle di Mozart!
Un must per chiunque passi di li..
tra l'altro credo che TUTTO il mondo le choiami cosi..chissa come suona nelle altre lingue?
C

5:03 AM  
Anonymous Anonymous said...

Moiddle of the road???
a me sembrano un gruppo di muzzunari kitch e malvestiti..siamo sempre negli "elegantissimi" anni 70 e loro son pur sempre americani no?
la tipa sembra mia zia..
C

5:08 AM  
Anonymous Anonymous said...

...sì ma vogliamo paragonare il Genio di MOZZART con quello, ben più circoscritto ,di MOZART ?? (hahaha)
Mic.

6:28 AM  
Anonymous Joyello said...

Magari!
Mi piacerebbe esser JOE YELLOW.
Purtoppo sono "solo" JOYELLO.
:-)

Sul mio sito QUEL disco non c'è. Dove l'avete visto?

In quegli anni, comunque, lavoravo come DJ e mettevo robaccia di quel genere. il JOE YELLOW però mi rifiutavo di metterlo perché m'aveva rubato il nome (Prima lo scrivevo JOY YELLOW crasi tra JOY DIVISION e YELLOW, colore della mia prima chitarra elettrica) che ho dovuto (vabbè, dai VOLUTO) cambiare in JOYELLO...

nell'83 feci comunque un singolo DANCE in quello stile con il mio attuale chitarrista (allora tastierista). A suon di drumulator e oberhaim incidemmo un pezzo orrendo chiamato "Dance & Tears" con lo pseudonimo di MORROWYELLOW. Nome che poi utilizzammo per realizzare cose appena un po' più dignitose.
Lo trovate qui: http://www.joyello.net/strambelly/pagine/my.html

J.lo

6:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

ottimi MORROWYELLOW , come ti dissi, ....però woww,...quella del disco dance non la sapevo, se hai la copertina in jpeg la posto,un ...
ps: anche un mio ex compagno di gruppo fece dischi dance utilizzando una cantante turnista,...mi disse che vendeva in Giappone
Mic.

6:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

Joyello e' meglio di Joy Yellow!
Chris Blue

6:58 AM  
Blogger URSUS said...

Middle of the road scozzesi!
Kitchs sicuramente,ma tenete conto che ai tempi la cosa più elegante che c'era erano i pantaloni a zampa d'elefante(orrendi!Non li ho mai portati!)e le scarpe con le zeppe...per cui loro stanno ben al di sopra della media.
Molto peggio però è stato il revival degli anni 80/90,che va appunto da Doctor&the medics a quella presa per i ciapp che è il grunge:tutti sporchi,drogati e scassatimpani,sta' gente mi ha rotto il caz,peggio di Carraro.

8:29 AM  
Anonymous Joyello said...

Niente copertina. Solo custodia nera con buco in mezzo. Uscito solo su mercato nipponico su label BICHEL.
Non ne ho copia nemmeno io. L'ho cercata molto, poi a un cesrto punto ho pensato che potevo pure smettere. Non era un granché di pezzo!
:)

11:12 AM  
Blogger URSUS said...

Ma sai che forse lo ho avuto per le mani quando avevo il negozio,era uno di quei singoli che mandavano copia omaggio per posta??

12:39 PM  
Anonymous Anonymous said...

ah yeah tipica copertina 12" di quegli anni,..io ne ho uno dei NEATS così e un lp del POP GROUP,....infatti quei dischi italo-dance andavano molto bene in Japan,....
cmq i MIDDLE OF THE ROAD musicalmente non mi dispiacevano, avevano un pò di bubblegum sound, mentre il grunge , lasciamo perdere!!!!!.....anche se gli SCREAMING TREES sono un gran gruppo ma molto 60s influenced
Mi.

2:47 PM  
Blogger URSUS said...

Gli screaming erano molto fuori dal coro,più personali,quelli che non sopportavo erano tutti quei gruppi spacciati per geni e innovatori che poi in realtà scimmiottavano i Kiss e i Black sabbath,per giunta suonando male...secondo certa stampa questi erano tutti geni,allora Ozzy Osbourne è un semidio,visto che quelle cazzate le faceva già dieci anni prima...a proposito,anche Ozzy come copertine fetenti stava bene!E che dire di quel reality che giravano in casa sua qualche anno fa?Pura monnezza!
Per i Middle dicevo solo che mi divertivano quando avevo tredici anni,nulla più...però facci caso:"Sacramento" ha l'attacco di chitarra alla Who!

3:46 PM  
Anonymous Anonymous said...

Mi ricordo anch'io quei singoli "postali"..c'erano cose davvero improponibili!
Allora forza! tutti a cercare il singolo nipponico di Joyellow..ooops Joyello!

Grunge: cosi come tutti i "fenomeni"(che poi diventano "mode") coi gruppi piu' validi e creativi spuntavano una miriade di cloni..(vedi "pasley" etc)..
sara sicuramente una questione di gusti (se a uno non piace il genere non piace..no problem)ma non assimilerei tutti allo stesso modo..se no si fa lo stesso ragionamento "dozzinale" di chi considera i "veri" al pari dei cloni, proprio come il marketing porta a considerare..no?
Pur non essendo mai impazzito x gruppi particolari trovo IMPORTANTISSIMI gruppi come Nirvana (e non me ne frega niente del "mito" Kurt Cobain,io ascolto la musica), Screaming Trees, Soundgarden etc..
Cosi come non ci trovo nessuna parentela con Ozzy osbourne (!).e se qualcuno l'ha trovata affari suoi, le cazzate sono gratis ma mica me le devo bere tutte no?

C

1:09 AM  
Anonymous Anonymous said...

Grunge...Kiss..black sabbath?..
forse ricordo male ma queste similitudini mi suonano strano.
Non ho mai visto/sentito un gruppo "grunge" scimmiottare i Kiss,ad es...i paragoni all'epoca mi sembra fossero altri, Ursus
C

1:12 AM  
Anonymous Anonymous said...

anche a me SOUNDGARDEN piacevano,...non mi piacevano per niente invece Stone Temple Pilots e compagnia,...per quanto riguarda Black S. influences ricordo che alcuni gruppi che si ispiravano ai Black Sabbath venivano osannati dalla critica, ex. Rockerilla,...ad esempio mi ricordo i TAD o i secondi BLACK FLAG ("Loose Nut" ecc.) o la HENRY ROLLINS BAND,....a me non piacevano molto, il sound era troppo "oppressivo" e claustrofobico,....invece un altro grandissimo gruppo che amavo erano i MUDHONEY ,...soprattutto le prime cose sono eccezionali
Mich.

1:28 AM  
Anonymous Anonymous said...

quelle potevano essere influenze riconosciute anche dagli stessi artisti (a me i blacksabbat han sempre fatto cagare..idem quel pagliaccio del loro cantante)..ma che c'azzecca col grunge?
Grandi i Mudhoney, che tra l'altro mi vado a risentire live a meta luglio a mezz'ora da casa
C

2:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

poi se il giornalista X della rivista Y incensa i "blacksabbath-inspired" a me che mi frega?
Certe rensioni o critiche le trovo affini ai miei gusti, altre no..so what?
C

3:01 AM  
Anonymous Anonymous said...

..e infatti checcefrega der Ozzy Osbourne quando c'è RUSSELL RUSSELL???...grazie di esistere Russell (haha)....
ps: mi ricordo un altro tipo che si vedeva sempre sugli scaffali lps ..tale DIO (tipo molto modesto tra l'altro)
Mi.

3:22 AM  
Blogger URSUS said...

Ronnie James Dio,un altro metallaro zarrissimo...se non erro pure lui coinvolto in qualche ex formazione dei Sabbath.
Discorso grunge,e poi chiudo:come influenza smaccata mi riferivo sopratutto ai primi due LPs dei B.sabbath,che infatti sono ancora decenti,non agli anni 80...così come i Kiss agli inizi erano molto trash e sporchi,cosa che si è persa col tempo...al di là dei gusti personali,non credo che il grunge abbia aggiunto nulla di nuovo al discorso hard che esisteva già nei primi 70,per cui spacciarlo come una novità e una rivoluzione musicale mi sembrava molto disonesto(da parte di alcuni pennivendoli,non di tutti i giornalisti)anche perchè spesso i giovanissimi che esaltano certi nomi,neppure conoscono i Black widow o gli High tide per esempio...o persino i primi tre BELLISSIMI lps dei Deep purple(senza quel cazzone di Gillan!Lì siamo ancora in clima psychedelic)non è un discorso nostalgico,ma io preferisco le idee originali alle copie...le influenze le abbiamo avute tutti(a letto con la febbre)ma l'abitudine diffusa di clonare è diventate davvero pesante:o uno fa le covers,lo dice apertamente e va benissimo!Ma guardate ad esempio uno stronzo come Zucchero,sono anni che copia pezzi da tutte le parti eppure passa per essere un genio...ma basta!

3:41 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ursus diciamo che uno non nasce con in mano un disco dei blackWidow (fortunatamente)..le radici si scoprono piano piano no?
Se dovessi ascoltare qualcosa di veramente nuovo o originale non ascolterei praticamente piu' niente.
Tu?
C

5:42 AM  
Blogger Michel said...

beh ragazzi ,..vedo in basso che siamo arrivati alle prime 50.000 (50.500) pagine viste , un primo traguardo:)

6:57 AM  
Blogger URSUS said...

Io non soffro di musico-dipendenza,posso vivere anche senza musica...sono ben altre le cose che mi mancano,purtroppo.

10:33 AM  
Blogger URSUS said...

Chiedo venia,ma in questo periodo dell'anno vengo assalito dalla malinconia...sempre!
Allora debbo ricorrere a Mario Carotenuto,Leather Tuscadero e persino alla Schola cantorum per rimettermi in sesto.

2:45 AM  
Blogger Michel said...

...comunque parlando di capolavori galattici,..mi son visto "Zero In Condotta" by Giuliano CARMINEO (1983),...film di ambientazione scolastico-liceale 1983, vagamente eroticheggiante e ispirato ai vari PORKY's , ANIMAL HOUSE etc. ,...giudizio critico: TAVANATA PAZZESCA,....il protagonista veniva chiamato SPEEDY GONZALES dai compagni di classe perchè affetto da ejaculatio praecox,...la moglie (una charmante ANTONELLA LUALDI)del suo prof. di matematica (il mitico prof. CACCOLA (??) )tenta di sedurlo ma appunto non fa in tempo a toccarlo che...patatrac!,....with , tra gli interpreti,SEBASTIANO SOMMA e ELENA SOFIA RICCI,...nel filmaccio viene riproposto da parte di un simil-John Belushi de noantri il solito ultra-abusato scherzetto del sacchetto di popcorn ,...il troglodita in questione-recitano i titoli di coda- diventerà 20 anni dopo assessore alla Cultura,...e questa mi sembra la cosa più verosimile del film:)...considerato lo spessore culturale di certi politicantucoli:)

2:59 AM  
Blogger URSUS said...

Lo ricordo anch'io,una menata pazzesca!In quel genere non potevano mai mancare i capostipiti come Montagnani,Carotenuto ecc...altrimenti erano guai!

5:00 AM  
Anonymous Anonymous said...

..però vedo che GIULIANO CARNIMEO ha diretto fantastici titoli spaghetti-western tipo : "C'E' SARTANA..Vendi La Pistola E Comprati La Bara" (1970); "Buon Funerale, Amigos...Paga SARTANA!" (1970); or "Il West Ti Va Stretto , Amico...E' Arrivato ALLELUJA" (1973), or "Di TRESETTE Ce n'E' Uno Tutti Gli Altri Son Nessuno"! (1974)....tutti titoli in cui vedrei bene come protagonista il grande ARIZONA Mazzocch
Mi.

7:10 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ursus, tuttapposto..
poi sai che da queste parti basta citare nomi come Schola cantorum e sfondiuna porta aperta..checcefrega dei Nirvana, ha ragione Sir Mich.
Tra l'altro..che gruppo cantava "Voglia di morire" fine 70 gruppo tipo giardino dei semplici, collage?
qualche sera fa su un canale privato c'erano questi che pero' si chiamavano Panda che la facevano..imbarazzanti.
Cavolo chi erano?
C

12:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

I Panda erano un gruppo noto negli anni 70,sul filone melodico-sdolcinato,come i nomi già citati...c'è da dire che questa serie di gruppi,compresi i più noti Cugini di campagna,venivano fuori dal beat e dal rock ma dopo il successo dei Pooh di "Tanta voglia di lei" si buttarono su questo genere...i pezzi che andavano in hit-parade erano tutti di quella forza,ma nei loro albums ho riscontrato anche degli episodi niente male,molto meno mielosi,il guaio è che ormai sono irreperibili,se non sul mercato giapponese a prezzi folli...si sa che i nipponici sono malati di Italia,da decenni! URSUS

4:01 AM  
Anonymous Anonymous said...

infatti per quel poco che ho potuto sentire quelle erano grandissime bands e grandi arrangiamenti , non certe porcherie di oggi
Mi.

4:23 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ah beh,come professionalità nulla da dire!Una volta se non sapevi suonare ti mandavano per stracci...adesso basta conoscere qualche assessore o sottosegretario,per suonare quelle cagate sai che sforzo ci vuole...l'altra sera su Youtube ho visto un'altra opera blasfema:la versione di"Je t'aime moi non plus"(per conto mio una delle canzoni d'amore+belle al mondo!)fatta dall'ex fidanzato di Asia Argento,come si chiamava?Manco me lo ricordo...è uno sconcio!URSUS

12:13 PM  
Anonymous Anonymous said...

ursus tu dici..MORGAN??!!! gia' solo scrivere il nome mi viene l'orticaria. Altro che fidanzato,marito fu..e pure con un figlio! ma questi son fatti loro. Personalmente lo detesto: borioso sopravvalutato bauscia intellettualoide e finto esistenzialista..vado avanti?

l'altra questione da PORCI invece era la seguente: ricordo alcuni dischi sul filone "erotico/adolescenziale" quindi soft che impazzavano quando ero ragazzino..
Uno si chiamava "LA PRIMA VOLTA" ed aveva il solito sottofondo musicale con i due interpreti che "mimavano" ..una prima volta,immagino..
Chi erano? la ricordate?
E poi c'erano altri due,sempre una coppia, credo si chiamassero Juli&Julie e facevano una roba simile.."Noi due e l'amore" o simili..
C

1:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

JULI & JULIE purtroppo non li ricordo , fecero alcune hits attorno al 1976 tipo "Amore Mio Perdonami",...però GRANDIOSO ho ascoltato su blob qualche sera fa una tranche di "Ariaaa ariaa di casa mia,...ariaaaa di libertàààà!"

Mich.

1:41 AM  
Anonymous Anonymous said...

"La prima volta" la ricordo anch'io,perchè a Radio Blackout faceva la classifica al contrario,cioè la Shit parade! Con i peggiori brani della storia...e quello erano uno dei più gettonati,solo che non ricordo i nomi.
July & Julie li ricordo bene,sono i genitori di Giorgia!Loro non erano un granchè ma la figlia gli è venuta bene.URSUS

2:37 AM  
Anonymous Anonymous said...

ahhh figlia D'ARTE!brava..brava..
Che culo Mich! vorrei averla sentita anch'io..Voooglia voglia di andare viaaaa voooglia di libertaaaa!!!

3:04 AM  
Anonymous Anonymous said...

...due grandi brani sono "Tu Non Mi Lascerai" e "Solo Un Momento Fa" di DRUPI,..nella seconda cori tardo-psichedelici, organ alla PROCOL HARUM,
Mich.

3:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

Mitico il DRUPI!
Sereno e'...rimanere ancora a letto e poi..grande ballad, c'era anche Sambario'!
Poi c'aveva sto aspetto da Seminole della bassapadana.
Insomma un figo.
C

3:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

haha è vero ,..tipo seminole della bassapadana,....un precursore di Ligabue

4:19 AM  
Anonymous Anonymous said...

L'avevo visto anni fa in trasmissione tipo talkshow dove x ragioni sceniche gli ospiti erano seduti intorno ad una tavola imbandita "facendo finta" di stuzzicare i prodotti e assaggiare il vinello..solo che lui faceva tremendamente sul serio scofanandosi salumi e alzando il gomito ogniqualvosta veniva ripreso dalla camera..Risultato: divenne "inspiegabilmente" allegrissimo strascicando senza vergogna le parole delle sue canzoni.
Mitico.
C

5:33 AM  
Anonymous Anonymous said...

L'avevo visto anni fa in trasmissione tipo talkshow dove x ragioni sceniche gli ospiti erano seduti intorno ad una tavola imbandita "facendo finta" di stuzzicare i prodotti e assaggiare il vinello..solo che lui faceva tremendamente sul serio scofanandosi salumi e alzando il gomito ogniqualvosta veniva ripreso dalla camera..Risultato: divenne "inspiegabilmente" allegrissimo strascicando senza vergogna le parole delle sue canzoni.
Mitico.
C

5:33 AM  
Anonymous Anonymous said...

haha , per la serie "ma che ce frega ma che ce 'mporta" ,grandissimo DRUPI!!
Mi.

7:02 AM  
Anonymous Anonymous said...

ciai messo l'acqua e nun te pagammo....!

7:21 AM  
Anonymous Anonymous said...

Drupi era nella primissima formazione dei QUELLI,poi fu sostituito da Teo Teocoli,si parla del 1965..URSUS

9:35 AM  
Anonymous Anonymous said...

ah veramente?? non lo sapevo,..de i QUELLI devo avere un pezzo su una compilation credo
mic.

11:25 AM  
Anonymous Anonymous said...

L'unico cantato da Teocoli è il primo singolo:"Via con il vento"/"Ora piangi",ne"La bambolina che fa no no no" fa solo una voce in controcanto perchè pare,dalle sue dichiarazioni,che al momento fosse ammalato...poi fece un paio di singoli come TEO per il Clan di Adriano,prima di dedicarsi al cabaret e al cinema.URSUS

12:50 PM  
Anonymous Anonymous said...

Non sapevo di Drupi e dei Quelli!
Ho parecchie cose raccolte retrospettive (originali,non tarocche).
L'ho sempre trovato un gruppo gia piu avanti..alòmeno musicalmente parlando..molto tecnici e preparati.insmma la futura PFM.
Ma poi il lead vocal divenne Mussida ?
C

3:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

"la Bambolina " fu poi coverizzata dai Luti chroma nell'ellepì omonimo,...by the way vedevo su quel sito sulla storia di Sanremo che i MIDDLE OF THE ROAD parteciparono al festival 1974 con un brano in italiano
Mi.

4:02 AM  
Anonymous Anonymous said...

sparito il post..
cmq la bambolina e' un bel pezzo 8cover) ma ce ne sono parecchi anche meglio..forse il mio favorito e' Nuvole gialle, questa citta senza te (cover), dici..etc
c

7:33 AM  
Anonymous Anonymous said...

la Bambolina era scritta da Michel Polnareff,cantautore beat francese molto in gamba,"Nuvole gialle" è un bel pezzo psichedelico,retro di "Lacrime e pioggia" alias "Rain and tears" degli Aphrodite's child e "Questa città senza te" è ripresa da"Even the bad times are good" dei Tremeloes...in genere abbinavano una cover ad un brano originale,spesso scritto da Ricky Gianco o Don Backy e gente del giro Celentano...i primi che hanno tralasciato del tutto le covers,in Italia,furono New trolls e Orme,visto che avevano gente laureata in composizione,per il resto in Italia gli autori di un certo tipo non erano molti:Guccini,Battisti...poi c'erano i cantautori che però avevano un giro diverso,più intellettuale(Paoli,Tenco ecc.) URSUS

8:02 AM  
Anonymous Anonymous said...

queste sono davvero pillole di Cultura Beat!!,...anyways la "Bambolina" ricordo la vedevo in tv anche nella cover del grande IVAN CATTANEO (uno dei primi a scrivere di punk in Italia),..dell'Ivan penso di avere su vecchia tape il 45 giri (Ultima Spiaggia records) "La Segretaria Ha Colpito Ancora"
Mich

9:12 AM  
Anonymous Anonymous said...

Tratto dal primo LP "Primo secondo e frutta":si,non era male quel disco,molto eccentrico...dopo incise "Superivan" meno incisivo e tutto il resto riprendendo i brani degli anni 60("Bandiera gialla" ecc.)lo conoscono bene i miei amici Righeira,io credo di averlo visto una volta a Milano,intervistato da Fumagalli di sexy bar...e i miei video come vanno??Stanno viaggiando??URSUS

1:21 PM  
Anonymous Anonymous said...

...ho visto che non ho photoshop,..comunque nei prossimi giorni parlo con qualcuno esperto di youtube,...appena so qualcosa ti scrivo
ps: al festival del 1974 il brano dei MIDDLE OF THE ROAD si chiamava "Sole Giallo" ,...curiosamente allo stesso festival partecipavano aussi LES CHARLOTS succitati da voi con "Mon Ami Tango",...tra l'altro alcuni de Les CHARLOTS avevano cognomi tipicamente italiens come Gérald Rinaldi e Gèrard Filipelli
M.

11:55 PM  
Anonymous Anonymous said...

Come Antoine MURACCIOLI,che fu il loro primo leader..."Sole giallo" c'è l'ho in testa come titolo(da non confondersi con "Sole giallo sole nero" della Formula3 che è del 1970)ma non ricordo la melodia...boh!Vai con Youtube,i nostri fans attendono!URSUS

2:23 AM  
Anonymous Anonymous said...

Tutti i migliori sono italiani.
Punto.
Cristiano (l'italiano)

3:25 AM  
Anonymous Anonymous said...

..scherzo eh'..(ma neanche troppo)

3:26 AM  
Anonymous Anonymous said...

scherzi a parte..Ursus. ma nei quelli cantava Mussida? e nella PFM primo periodo? te lo chiedo xche' ogni tanto sento strane versioni dei fatti..
C

3:33 AM  
Blogger Michel said...

..farò il possibile,....anyways riguardando i miei lps ieri mi son caduti gli occhi su uno dei pochissimi dischi hmetal che ho (a parte AC/DC),..vale a dire i TYGERS OF PAN TANG (1980), tra i componenti c'era uno che si faceva chiamare Big Dick (???),...una delle tracks si chiamava "Don't Touch Me There",...per la serie LANDO era un dilettanten!!!!!!!

3:40 AM  
Anonymous Anonymous said...

Tipica compensazione metallara:inversamente proporzionale..quindi tutt'altro che BIG nella realta
Jung

4:08 AM  
Anonymous Anonymous said...

sekondo me sia bon Skott che b Johnson sono i kantanti preferiti di Ursus,kon quelle voci maskie..
Kazonga

4:13 AM  
Blogger Michel said...

..infatti, sennò non l'avrebbe "esibito" ,...cmq ho saputo da poco che BON SCOTT era in una 60s beat band prima degli AC-Dc, ora non ricordo il nome

4:20 AM  
Anonymous Anonymous said...

allora ha fatto la fine che si meritava.
Dio c'e'.

4:36 AM  
Blogger Michel said...

..no dai poveretto:(,.. i primi dischi degli AC-DC sono validi e sono più nello stile r'n'r/rock-boogie , non han nulla a che vedere con l'heavy metal,...come diceva anche Ursus moltissime altre bands dei primissimi '70 che mischiavano hard e psychedelia eran valide, ad es. HIGH TIDE o gli stessi THIN LIZZY ,..io ho un lp di un gruppo texano hard-psych , i CORPUS ("Creation A Child" , 1971) ed è molto valido ,...anche i primissimi dischi degli AEROSMITH eran molto validi(certe tracks avevan un taglio molto r'n'b e rollingstoniano), anche i BLUE OYSTER CULT facevano grandissime tracks...anche gli MC5 dopotutto erano hard rock

4:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

sii esageravo...un po di goliardia..
hai ragione circa l'evoluzione di certe bands (e poi non sono cosi integralista)..pero' ho le mie idiosincrasie da sempre:odio iDeepPurple (Gillan Blackmore)e gli ACDC. non mi piace quella voce,quel suono di chitarrre del nanetto e il loro rock zamarro
C

6:16 AM  
Anonymous Anonymous said...

notizie di Stella Ma?

7:07 AM  
Anonymous Anonymous said...

..sì m'ha mandato 2 foto del live act,...sono in attesa mi faccia un resoconto scritto e pubblichiamo il tutto
Mi.

8:07 AM  
Anonymous Anonymous said...

I primi tre albums dei Deep purple sono grandi!Perchè è proprio un altro gruppo,senza quell'imbecille con le corde vocali mesciate hanno proprio un altro suono!Nei Quelli hanno suonato la chitarra sia Mussida che Alberto Radius(poi Formula3,un grandissimo!)e tutto il resto del gruppo è poi confluito nella PFM,con l'aggiunta di Mauro Pagani che veniva dai Dalton e Premoli che fece anche parte dei CUCCIOLI...tra l'altro c'è un singolo del 1970 a nome KREL,che sono proprio i Quelli pre-PFM:"Dietro il sole" bel pezzo alla Procol harum.Per fortuna che ho ancora buona memoria,malgrado l'età veneranda.URSUS

10:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

Pardon,"Dietro al sole" era ancora sotto nome QUELLI,mentre il singolo a nome Krel si chiamava "Finchè le braccia diventino ali"...comunque sono dischi talmente rari che ormai per trovarli occorre affidarsi a qualche santo.
Ci sono delle case specializzate in ristampe che però hanno in catalogo parecchia roba italiana,tipo la "Onsale records"(Italo Gnocchi che saluto!)Akarma,Mellow ecc...non so però cosa abbiano ancora,perchè li contattavo anni fa e li ho poi persi di vista.URSUS

1:09 PM  
Anonymous Anonymous said...

..pensa te, ho una ristampa de " Le Grandi Raccolte per la Gioventù - Figurine Cantanti 1969" e ci sono too i QUELLI , c'è scritto " si chiamano : PINO FAVALORO , capo del complesso ; chitarra ritmica e canto ; ALBERTO RADIUS (23 anni ) chitarra solista; FLAVIO PREMOLI , organo ; GIORGIO PIAZZA chitarra basso ; FRANZ DE CICCIO (???scritto così) , batterista e fondatore del complesso" ,..fra i successi citati anche " LA RAGAZZA TA TA TA" ,...c'è anche la figurina dei grandissimi RIC E GIAN che avevano inciso "O.k. CAROLA"
Mic.

11:23 PM  
Anonymous Anonymous said...

Yessss Ursus, ma la domanda era sul VOCALIST..chi furono i cantanti?
C

12:34 AM  
Anonymous Anonymous said...

Le voci si alternavano:prima Teocoli e Mussida,poi Favaloro..."La ragazza ta ta ta" era un'altro bellissimo pezzo di Polnareff.URSUS

4:17 AM  

Post a Comment

<< Home

Blogarama - The Blog Directory links