Tuesday, July 24, 2007

AA.VV "FIORI E COLORI : BEAT PSICHEDELICO 1967-69" (compiled by URSUS, Meccano rec. , 1993)




Oltre che sparare" cazzate" su CATHY MENARD e TINA SPATHI, Ursus ci ha regalato grandi dischi coi NO STRANGE e alcune fantastiche compilations.

Tra queste il bellissimo "FIORI E COLORI : BEAT PSICHEDELICO 1967-69" (titolo preso da una canzone de LE ORME se non erro), uscito nel 1993 per la benemerita Meccano /Toast records di GIULIO TEDESCHI.

Il disco iniziava con l'ottima "Venne Un Uomo" degli SQUALI 66 (da Presezzo, Bergamo), brano pregno di riferimenti flower-power-misticheggianti( "e venne un uomo che chiamava tutti noi fratelli...volle noi lasciar la verità che dà la pace") ed è impreziosito da cori e un asolo really delightful .

Seguivano LE OMBRE D'ORO con "Buio In Sospensione" e LE MANI PESANTI con la straordinaria " A Proposito dell'Amore", una delle più belle canzoni psichedeliche italiane degli anni '60 a mio avviso("in ogni cosa ci sei tu ,..guardo un fiore e vedo te"), accesa da gemmei riflessi di sitar. Un inno al panismo.Un autentico capolavoro.
LE OMBRE D'ORO incisero anche "Un Dio Al Neon" , attacco alla mercificazione e al produttivismo montanti("non ringraziare se le catene sono dorate /è solo perchè tu produca di più).

I G-MEN proponevano "Il Canto dei Ragazzi", caratterizzata da un chitarrismo CREAMiano.

Altro vertice del disco era la bellissima" Danze della Sera (Suite In Modo Psichedelico" dei romani CHETRO & CO. la track è un'autentica suite, estremamente strutturata e complessa, con anche brevi inserti di raga indiano.
Il testo , come riferito da Ursus, era tratto da PIERPAOLO PASOLINI.

Un altro brano denso di riferimenti religiosi e misticheggianti(ma nello stesso tempo estremamente critico verso la società del "capitalismo maturo" nella definizione di Juergen HABERMAS) era "Dies Irae" dei SAMURAI. Nei SAMURAI militava , tra gli altri, il futuro tastierista de la FORMULA TRE.

LE OMBRE DI BRONZO di Rimini presentavano invece una cover in italiano di "For Your Love" degli YARDBIRDS, re-christened "Finirà".

Gli UH provenivano da Biella e sono presenti con "Un Brutto Sogno", brano dominato da sinuose cadenze di organo, simile stilisticamente a certe cose dei DIK DIK più PROCOL-Harumiani
I DEI PERSONAGGI di Levanto proponevano "Una Strana Sensazione", un altro dei brani migliori della raccolta.

Concludevano i LONGOBARDI con la deliziosa "Let's Go To San Francisco"("solo a San Francisco la tua vita avrà un perchè....fiori in ogni strada troverai per te"), autentico inno a una San Francisco più utopica e idealizzata che reale.
Ma questo non ha importanza, sempre meglio rifugiarsi nell'utopia che sottomettersi a uno stato di cose meschino.

Michele Ballerini

Labels:

126 Comments:

Anonymous Anonymous said...

Perfetto!E (sempre per la precisione) va aggiunto che "Let's go to S.Francisco" è la versione italica dell'omonimo brano dei Flower pot men,gruppo in cui militava John Lord alle tastiere(dopo gli ARTWOODS e prima dei Deep purple)ed ora attendiamo con impazienza TORINO BEAT,Mich sei un fenomeno! URSUS

4:00 AM  
Anonymous Anonymous said...

"graziiee" come direbbe l'Immenso ALDO BISHCARDI a PAOLA PERISSIo JOSE' ALTAFINI,..soon Torino Beat ,spero tu reperisca altre foto
Mich.

4:13 AM  
Anonymous Anonymous said...

Sempre per la precisione(ogni tanto mi sento come quel baffone che c'era a "Quelli che il calcio" vecchia edizione)il tastierista dei SAMURAI e FORMULA TRE era Gabriele Lorenzi,infatti ha poi ripreso "Dies irae" nell'omonimo LP dei F3 (1970,disco bellissimo!)che nella prima versione dei Samurai aveva però la voce recitata di Andrea Giordana,un attore che ai tempi andava molto forte(altro che Scamarcio!)tutto questo per la precisione URSUS

8:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

ah yeah ANDREA GIORDANA,..è mica quello che faceva lo sceneggiato SANDOKAN con il grande ADOLFO CELI too e Marianna La Perla di Labuam aka CAROLE ANDRE'?,...c'era anche PHILIPPE LEROY aka Yanez
M

9:39 AM  
Anonymous Anonymous said...

Si,lì era un pò di anni dopo:in Sandokan Andrea Giordana faceva la parte di un ufficiale britannico,con baffi e basettoni,il protagonista come tutti sanno era Kabir Bedi:ricordo che fu uno sceneggiato di incredibile successo,a Napoli nacque un bambino in quei giorni che fu battezzato proprio SANDOKAN,adesso dovrebbe avere 31 anni...chissà che starà facendo
URSUS

11:51 AM  
Anonymous Anonymous said...

..yeh, ricordo la copertina del 45 giri con SANDOKAN che brandiva una scimitarra,..anyways sempre in tema d'avventura il mio fumetto preferito era MISTER NO (primo numero nel 1975) ,..ho tutti i primi 100 numeri, un must
Mi.

1:05 AM  
Anonymous Anonymous said...

Grandi entrambi Mich e Ursus!
The beat goes on!!
C

8:57 AM  
Anonymous Anonymous said...

Visto il materiale che ho fornito,mi aspetto grandi cose dal post "Torino beat"...sono sicuro che Mich non ci deluderà,vai!!
URSUS

10:16 AM  
Anonymous Anonymous said...

yeh, cercheremo di fare un'ottima cosa
M.

12:53 AM  
Anonymous Anonymous said...

Anche se in questi giorni dubito che la vedranno in molti,ci hanno lasciati soli per andarsene in ferie...meno male che il post rimane!URSUS

2:12 AM  
Anonymous Anonymous said...

sì infatti molti ora sono in ferie ma poi il post resta visibile e rintracciabile da chiunque digiterà "Fiori E Colori" online,..anyways ho appena guardato le statistiche del sito di luglio e nonostante l'handicap lingua italiana abbiamo 81% e rotti di visite dall'Italia,..il restante 18-19% sono dall'estero, grazie davvero ai ragazzi/e che ci seguono dall'estero

http://s2.shinystat.com/cgi-bin/shinystatv.cgi?USER=lal1567er&L=0&TIPO=40

M.

3:04 AM  
Anonymous Anonymous said...

Grazie merci danke thankyou..specie alle ragazze straniere..
remember: ITALIANS DO IT BETTER!
Quindi non leggete solo ma fatevi vive!
C

8:25 AM  
Anonymous Anonymous said...

..che qui ce n'e' uno superdotato..
(dice lui)

8:26 AM  
Anonymous Anonymous said...

Provare per credere!
URSUS

2:35 PM  
Anonymous Anonymous said...

vai kazonga!!!!

7:57 AM  
Anonymous Anonymous said...

Vieni vieni vieni da Aiazzone,che la casa tu comprerai...ve lo ricordate?
URSUS

8:21 AM  
Anonymous Anonymous said...

ow grandissimo, c'era il leggendario GUIDO ANGELI,..quello che diceva " e al zzabato la grande fezta!"....anyways , grandissimo, ieri notte su una tv emiliana han fatto vedere una serata di piazza dedicata a 70s-80s(mi pare organizzata da RadioStella o qualcosa del genere),...c'erano ospiti , tra gli altri,i BONEY M., SCIALPI, TRACY SPENCER, DEE D. JACKSON,...ma SOPRATTUTTO , il clou,una band modenese che partecipò a Sanremo a fine 1980s,..non suonavano insieme addirittura dal 1990,..insomma un avvenimento storico che eclissa la reunion degli WHO come minimo,...mi direte, e chi erano ???....ma nientemeno che gli ELITE (??mai sentiti prima nda)con la loro estasiante "Ehi, dove vai sotto quel cielo di vetro...." ,...non malaccio la canzoncina
Mich.

8:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

gli elite mi sfuggono..
Guido angeli faceva "brovare ber gredere" col gesto a rotazione delle dita e il pollice alla fonzie..
bella pure la pettinatura..
ma dov'era gia aiazzone? vicino a novara?
C

8:41 AM  
Anonymous Anonymous said...

Si,mi sembra che si trovasse a metà strada tra Torino e Milano,punto molto strategico...gli ELITE non so chi siano,francamente,in quegli anni pensavo ai NS(a proposito,mi raccomando con i video!)mi ricordo il duo JALISSE che vinsero addirittura un Sanremo e poi si eclissarono,rivisti di recente:lei è una bonazza da paura,il marito strimpella ancora ogni tanto.URSUS

11:02 AM  
Anonymous Anonymous said...

..uahuah è vero il Guidone Angeli aveva capelli più tinti di quelli di un puttaniere romagnolo 60enne che fa il gajardo con le bariste russe 21enni,...in più roteava proprio il pollice alla Fonzie,strizzava anche l'occhio forse...me lo ricordo benissimo perchè c'era un mio compagno di scuola alle superiori che lo imitava benissimo "..e al zzabato la grande fezzta...brovare ber credere" appunto,in pratica era uscito dalla scuola di dizione Alto Bishcarti & C........un altro mito di quegli anni che mi faceva spanzare era "il sirenetto" CESARE RAGAZZI !!"!
Mich.

1:27 PM  
Anonymous Anonymous said...

Quello che aveva una grande idea in testa,pazzesco!Gli Squallor gli fecero una parodia fighissima su "Arrapaho",uno dei films che più ha cambiato la mia vita. URSUS

2:19 PM  
Anonymous Anonymous said...

...un grande film che ho visto su una tv privata l'altra sera è "Liberi, Armati, Pericolosi" di ROMOLO GUERRIERI (1976),..soon breve recensione
Mich.

1:47 AM  
Anonymous Anonymous said...

Credo che fosse il primo film interpretato da Diego Abatantuono...personalmente il poliziesco non mi entusiasma,anche se in quegli anni giravano ottime pellicole,lì c'era anche Eleonora Giorgi,che però vedevo molto meglio nei ruoli sexy-comici...ai tempi non lo vidi,perchè ero ancora minorenne e perchè preferivo altri generi

2:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

un saluto al maestro Antonioni..
C

3:37 AM  
Anonymous Anonymous said...

un saluto al maestro Antonioni..
C

3:37 AM  
Anonymous Anonymous said...

esatto, c'è il grande DIEGO ABATANTUONO giovanissimo e con ricciolini alla LUCIO BATTISTI,...interpreta un ricco rampollo della Milano bene "sanbabilina" ma che si diletta a compiere rapine, stupri etc. ,..Tomas Milian interpreta il commissario,..in questo film è insolitamente "burocratico"
Mi.

3:39 AM  
Anonymous Anonymous said...

yes Grande MICHELANGELO ANTONIONI,..stranamente è morto lo stesso giorno di un altro maestro, INGMAR BERGMAN,...mi ricordo un gran film di BERGMAN degli anni '50,..."Djavulens Oga" , aka "L'Occhio del Diavolo"
Mich.

3:41 AM  
Anonymous Anonymous said...

Antonioni..per noi 60s dico solo Deserto Rosso e soprattutto BLOW UP!
C

5:57 AM  
Anonymous Anonymous said...

Aggiungerei "Zabriskie point",ma anche altri che ora non mi vengono in mente,oramai la vecchia guardia del cinema italiano si è decimata...URSUS

7:52 AM  
Anonymous Anonymous said...

hai ragione Zabriskie..e anche i primi in effetti..

7:56 AM  
Anonymous Anonymous said...

un altro film di ANTONIONI che vidi mi pare si chiami "L'Eclisse" ,..era un film parecchio metafisico , con MONICA VITTI che vagava sotto il sole in una Roma deserta e modernista
Mich

8:15 AM  
Anonymous Anonymous said...

".. una Roma deserta e modernista.." bella immagine,Mich
C

4:50 AM  
Anonymous Anonymous said...

..sì, ricordo benissimo che era un film (penso del 1962 o giù di lì)che voleva dare il senso di riprodurre l'alienazione e la desertificazione dei sentimenti,..quindi rappresentava un'iconografia semplicemente della Roma moderna(niente Colosseo etc.),il fascino del film stava in queste rappresentazioni fantasmatiche...comunque come ha detto il Grande DINO RISI " bravissimo ma un pò palloso"
Mi.

5:12 AM  
Anonymous Anonymous said...

sicuramente una cinematografia non facile..
c

7:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

Sicuramente un grande autore,però sapete qual'è il problema??Quello che torno a ripetere spesso,cioè che per decenni si è deciso che L'UNICO cinema di alto livello fosse QUELLO...cioè i vari Antonioni,Rossellini,Pasolini ecc...ripeto:grandissimi registi,ma perchè non potevano esserlo anche i registi di films comici o delle commedie popolari?
Stesso dicasi per gli attori,pensiamo solo a come veniva trattato Totò quando era in vita,peggio di un saltimbanco(dalla critica,non certo dal pubblico!)e si pensi che due grandi come Franchi e Ingrassia non ebbero mai un premio di riconoscimento all'altezza...ancora oggi quale film comico ha mai vinto un oscar??Benigni per vincerne uno ha dovuto fare un drammatico,altrimenti col piffero! Sono pregiudizi,aimè,duri a morire URSUS

2:24 PM  
Anonymous Anonymous said...

è verissimo,..questo è un atteggiamento che risale addirittura alla "Poetica" di ARISTOTELE che dichiarò che , in parole povere,il "tragico" aveva più nobiltà e dignità del "comico",...poi ovviamente le teorie aristoteliche furono fatte proprie e riadattate dalla Chiesa ecc. ecc. ,...il comico ovviamente era sempre pericoloso perchè metteva comunque in discussione il principio di auctoritas e aveva essenza dissacratoria,...in Italia abbiamo una lunga tradizione di critica idealista che ha sempre privilegiato il "nobile al "basso-mimetico" ,....questo atteggiamento ha poi avuto il suo culmine in certa critica cinematografica ultra-militante marxiana degli anni '70,...che , ab alto (e con linguaggio spesso pallosissimo) pretendeva di decretare cosa fosse artistico e significativo e cosa no,...il risultato fu che tutto il cinema di genere o popolaresco venne decretato "infimo",...lo stesso DINO RISI, grandissimo cineasta,venne molto spesso snobbato in Italia,...solo quando i francesi lo decretarono grande regista certi nostri pecoroni nostrani cambiarono opinione
...in definitiva W CECCO ANGIOLIERI!"! e fanc.. i tromboni!
Mich.

3:55 AM  
Anonymous Anonymous said...

Cecco Angioleri è stato uno dei primi poeti che lessi da ragazzino,un altro che mi influenzò moltissimo era Erasmo da Rotterdam (ELOGIO DELLA FOLLIA) tanto che nel 1976 disegnai una specie di opera chiamata "Pazzo si,savio NO!" abbinata a fotografie di mio zio (che è un fotografo d'arte molto rinomato)raffigurante un'uomo che viveva dentro ad una botte,sul genere Diogene...l'opera completa dovrebbe arrivarmi a giorni,ho detto a mio zio di spedirmela via mail...se interessa te la mando,fa parte della mia storia anche se forse è solo curiosità URSUS

10:53 AM  
Anonymous Anonymous said...

S'i fossi foco!!!!
..che si conclude col celebre verso che l'ha reso il nostro eroe:
"..torrei le donne giovani e leggiadre
e vecchie e laide lasserei altrui.."

DEFINITVO

C

4:08 AM  
Anonymous Anonymous said...

Cantato e musicato anche da Fabrizio De Andrè,tra l'altro!
URSUS

12:37 PM  
Anonymous Anonymous said...

..certo, manda pure,..siamo interessati a tutte le forme di popular art,...anche se cmq la più alta forma di popular art era MICHELA MITI supplente con basco tipo diva anni '30 in quel film con ALVARO VITALI,...in effetti il primo numero di PROIETTILI ITA PUNK WAVES era proprio dedicato alla MICHELA di quel film
Mich.

1:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

La carriera della Miti fu rovinata dal momento in cui sposò Alberto Bevilacqua,scrittore molto intellettuale che disprezzava quei "filmetti" e che per gelosia la chiuse in casa...ora scrive poesia e bada alla famiglia,povera Michela!
URSUS

3:11 AM  
Anonymous Anonymous said...

??nooo,ha sposato Bevilacqua??? ...questa non la sapevo,....e chissà chi avrà sposato la "maestra" che la Miti sostituì nel film,..quella con la dentatura sporgente che s'indignava per le battutacce del VITALI/Pierino
Mich.

3:34 AM  
Anonymous Anonymous said...

Quell'attrice si chiama Sophia Lombardo ed è veramente brava,ha fatto diversi films "pop" anche se mai da protagonista...tra l'altro a parte la dentatura a me piace pure fisicamente,ma io a volte ho degli strani gusti e posso sentirmi attratto anche da bellezze non "canoniche" ma particolari...ad ogni modo trovo che il Pierino più riuscito sia il secondo:"Pierino colpisce ancora" perchè in quel collegio di Grosseto ha dato veramente il meglio di se,assieme a quella bombolona che fa la figlia del preside(no,quella non mi piace però è simpatica,non ricordo il nome) URSUS

12:45 PM  
Anonymous Anonymous said...

Ora ricordo:Nicoletta Piersanti,più larga che lunga,con quel gonnellone a pallini molto felliniano,stile donna cannone...URSUS

2:57 PM  
Anonymous Anonymous said...

..non ricordavo il nome, ma grandissima SOPHIA LOMBARDO,..in effetti era attizzante,.....anyways questa una (I don't know if complete) filmografia della SOPHIA LOMBARDO :

Due sul pianerottolo 1975
Spogliamoci così, senza pudor... 1976
La segretaria privata di mio padre 1976
Classe mista 1976
La vergine, il toro e il capricorno 1977
Mannaja 1977
Zucchero, miele e peperoncino 1980
Pierino contro tutti 1981
L'esercito più pazzo del mondo 1981
Delitto al ristorante cinese 1981 (non menzionata nei titoli)
Pierino colpisce ancora 1982
Sogni mostruosamenti proibiti 1982
A me mi piace 1985
Fotoromanzo 1986
Asilo di polizia 1986
Animali metropolitani 1987

...ovviamente il culmine lo si ha con "Fotoromanzo" col grandissimo NINO D'ANGELO (allora con eccezionale caschetto biondo)

Mich.

11:46 PM  
Anonymous Anonymous said...

Di questi li ho quasi tutti,Nino D'Angelo però lo trovo melenso e insopportabile...anche al trash c'è un limite,anche se capisco che questa è sottocultura,alcune canzoni che ha fatto nel periodo più recente,però,sono discrete,un pò multietniche...in ogni caso è indubbio che le attrici di un tempo,oltre ad essere belle e fascinose (e non siliconate!) avevano delle qualità artistiche notevoli,persino quelle "minori" (segnalerei anche l'ottima Adriana Russo e Femi Benussi)mentre oggi basta sculettare un pò a mò di veline e il gioco è fatto,tante belle ragazze OK ma il talento dov'è?? Non è un discorso di "nostalgia",mi sembra solo un dato di fatto. URSUS

2:52 AM  
Anonymous Anonymous said...

ANDIAMO A LIBERARE MICHELA MITI!!
C

7:17 AM  
Anonymous Anonymous said...

haha ..esattamente,...magari con l'aiuto "der nonno de Pierino" ,...aka quello che gli suggeriva i temi su "GARIBALDI nato a Nizza (con 3 zeta, me racomando!!!!)"
Mich.

9:43 AM  
Anonymous Anonymous said...

..beh sì infatti devo dire onestamente che anch'io trovavo quei films estremamente melensi all'epoca ,...in più non si capiva un caz.. dei dialoghi,...però rispetto al nulla pneumatico che ci propinano ora ..W NINO D'ANGELO e le BANANARAMA!...e non è un discorso nostalgico ma un dato scientifico
Mich.

9:49 AM  
Anonymous Anonymous said...

Quello che faceva il nonno di Pierino era il grande Riccardo Billi,ex compagno d'arte dell'altro grandissimo che era Mario Riva (Il musichiere) ma purtroppo morì poco tempo dopo aver girato i due films...vedo qui sui programmi che domani alle 23,30 su RETE4 danno uno dei miei films preferiti(visto all'epoca)io ce l'ho già,ma se non lo conoscete vi consiglio "Bruciati da cocente passione" con Cochi,Aldo Maccione e le due STRAFIGHE Jane Birkin e Catherine Spaak:un cult del periodo "divorziesco" URSUS

3:36 PM  
Anonymous Anonymous said...

yeh yeh, l'ho visto anni fa,...sempre oggi su LA7 vi segnalo lo stupendo "IL MATTATORE" (DINO RISI) con uno stratosferico y geniale VITTORIO GASSMAN ,....by the way , io sono un grandissimo fan del noir anni '40, un grandissimo film che vorrei rivedere da tempo è "On DANGEROUS GROUND" ("Neve Rossa" , 1949) , diretto dal grande NICK RAY ("Gioventù Bruciata"),...con IDA LUPINO e un eccezionale ROBERT RYAN nella parte di un poliziotto "antieroe" che odia la sua epoca corrotta
Mich.

12:34 AM  
Anonymous Anonymous said...

..sorry, l'anno esatto di "On dangerous Ground" è il 1951 (uscito nel 1952)
Mich.

12:37 AM  
Anonymous Anonymous said...

Siiii!!!! W LE BANANARAMA!!
IO volevo sposare Siobhan..qquella bionda col caschetto..a voi lascio le altre due OK?
C

2:21 AM  
Anonymous Anonymous said...

a me piaceva molto la brunetta coi capelli corti,...c'era un'altra cantante molto carina anni 80 coi capelli corti,..MARTIKA....ma il non plus ultra della bellezza anni 80 rimarrà sempre LUi e SOltanto LUi: il baffo dei RICCHI E POVERI,un Grande!!!
M.

3:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

Brunetta dei Ricchi e poveri,fatti punk!
Come si chiamava quel comico pugliese??Lo rammento anche in "Rimini Rimini"... URSUS

4:18 AM  
Anonymous Anonymous said...

la brunetta era carina pero' la bomba sexy era la Occhiena!!
persino quel pittbull di Den harrow se n'era accorto..
Ok MIch tu prendi la bruna della Bananarama e Ursus quella bionda alta
..
ursus anch'io lo ricordo il comico ma non mi viene il nome..
C

5:09 AM  
Anonymous Anonymous said...

Franco, il Basso dei Ricchi e Poveri,l'ho incontrato moltissimi anni fa sul lungomare di Rapallo che stava x comprare un souvenir a forma di WC..e pareva divertito
C

5:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

..grande FRANCO dei RICCHI E POVERI!!! ...boh di comici pugliesi ricordo il mitico PORCARO , quello che parlava come il leggendario ABATANTUONO periodo "e io rinascerò ...purcello de muntagnaaaa!"
Mi.

7:17 AM  
Anonymous Anonymous said...

Che poi x questioni cromatiche Angelo (biondo) faceva coppia con la Brunetta..mentre Franco (mica fesso) si spupazzava la Marina..
C

7:48 AM  
Anonymous Anonymous said...

ah yeah Angelo è mica quello che c'aveva la capigliatura fighetta tipo depliant del barbiere?? capigliatura poi copiata dal grande HARRY KLEIN, aka l'assistente non perspicacissimo del Grandissimo STEFAN DERRICK aka HORST TAPPERT????....una Leggenda !
STEFAN DERRICK fan club!
Mic.

7:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

PORCARO non si dimentica,anche lui purtroppo scomparso...pare che fosse stato lui il primo a lanciare il personaggio del tarrunciello,ma quel furbacchio di Diego se l'è copiato...oltretutto c'ha fatto più soldi dell'altro,che comunque ci ha lasciato perle cinematografiche quali "La sai l'ultima sui matti?" e "Si ringrazia la regione Puglia per averci fornito i milanesi"...la Marina Occhiena non è male pure adesso,malgrado l'età...Uè sbarbata,vuoi che ti faccio la mano a cucchiaieta??? URSUS

1:35 PM  
Anonymous Anonymous said...

Esatto Mich quella bellissima pettinatura..copiata, come giustamente dici ,da Harry che pero' si ispiro' ai mitici fratelli BUNDY!
C

2:21 AM  
Anonymous Anonymous said...

haha e chi cazz sono i fratelli BUNDY????
M.

ps: grandee PORCARO ,fu lui il primo ad avere l'idea?????,...purtroppo in Italia i primi o i precursori vengono sempre fottuti!!!

2:27 AM  
Anonymous Anonymous said...

La brunetta dei Ricchi e poveri negli anni 60 militava ne I PREISTORICI,c'è un pezzetto di video loro anche in un episodio di "Tutto Totò"...mentre i due masculi erano nei JETS (un pò mosci a dire il vero)l'esordio dei Ricchi e poveri si ebbe al "Disco per l'Estate 1968" con "Era l'ultimo" cover di "Everlasting love" (Love affair),sempre per la precisione si segnala l'ottimo film "Terzo canale avventura a Montecarlo" (1970) con protagonisti i TRIP,ma anche Mal,New trolls ecc...lì persino i Ricchi e poveri sono psichedelici,con il brano "Primo sole primo fiore" URSUS

3:05 AM  
Anonymous Anonymous said...

I Fratelli Bundy erano due sedicenti parrucchieri "americani" (probabilmente di viterbo)protagonisti di una pubblicita di shampoo (non ricordo la marca)in cui, dall'alto della loro "fama internazionale" (?) ne consigliavano appunto l'acquisto..(e venti milioni di italiani si chiedevano "e questi chi cazzo sono?)
C

5:34 AM  
Blogger Michel said...

uahuah questi proprio non li ricordavo,...però l'altra sera su Blob han fatto vedere la grandissima pubblicità del panettone GALLUP di Macario,...poi mi ricordo quella vecchietta incartapecorita che faceva la pubblicità di ACE,...ma nessuno potrà mai battere il TENENTE SHERIDAN di AMARO BIANCOSARTI e l'eroico(?) NINO CASTELNUOVO che saltava la staccionata per OLIO CUORE...e che dire delle palline ZIGULI' all'arancia??? ..se guARDI dei vecchi TOPOLINO c'è da spanzarsi a vedere vecchie pubblicità ,..ad ex. il TRIFOGLIO BESANA ,...ah wow, ma il migliore era questo,vedo ora, me n'ero dimenticato..."LA COPPA DEI CAMPIONI MOTTA" ,..cioè quella che quando aprivi, sul retro del coperchio c'erano le figurine dei campioni delle Olimpiadi tipo Alberto JUANTORENA , Pietro MENNEA ecc. ecc. ,...wow su un mumero del 1976 c'è addirittura un articolo di 2 pagine sul gruppo prog milanese dei MAXOPHONE (che in effetti incisero un solo lp nel 1975 se non erro)

6:00 AM  
Anonymous Anonymous said...

...wow grandissimi i PREISTORICI,..immagino non abbiano inciso nulla,....vorrei proprio vedere una foto di FRANCO periodo psichedelico-escapista di "Primo Sole Primo Fiore" !!! this is philosophy!!
Mich

10:38 AM  
Anonymous Anonymous said...

Una ventina di anni fa mi era capitato tra le mani il 45 dei Preistorici (penso l'unico) ma se non l'ho tenuto è perchè non era granchè,forse opggi varrebbe solo come curiosità...avendo un negozio di dischi però non era facile trattenere anche le cose meno belle,altrimenti non avrei venduto niente,fare i collezionisti e i commercianti allo stesso tempo è veramente difficile...il film "Terzo canale" io l'ho registrato tempo fa e si vede benissimo,volendo...URSUS

3:04 PM  
Anonymous Anonymous said...

Sempre per la precisione:il LP dei MAXOPHONE ha titolo omonimo e all'epoca uscì persino in edizione americana,malgrado lo scarso successo ottenuto...il titolo esatto del primo singolo dei Ricchi e Poveri è "L'ultimo amore" (1968-"Everlasting love" dei Love affair)vi sembrerà strano ma mi ricordo persino quella prima apparizione in TV,perchè portavano per metà abiti da "ricchi",mentre gli altri due erano stracciati (adesso non chiedetemi quali,perchè avevo solo otto anni!) URSUS

4:53 AM  
Anonymous Anonymous said...

L'ho vista anch'io!!
in qualche trasmissione "revival"!
E ovviamente ANGELO e "Brunetta" erano i Poveri mentre il solito FRANCO era in cilindro,ghette e sigaro..
piove sempre sul bagnato, damn..
C

5:15 AM  
Anonymous Anonymous said...

...uahuah! in ghette e sigaro?? un GEnio ...cmq pensandoci il nome RICCHI E POVERI era piuttosto indovinato,...una sorta di ecumenismo agapista al di là delle classi sociali in anni in cui c'eran forti contrapposizioni ideologiche e di classe giustappunto,..quindi, in short, direi che i RICCHI E POVERI andrebbero come minimo inseriti accanto a MAZZINI, GARIBALDI, PISACANE, I FRATELLI BANDIERA (... e le SORELLE BANDIERA) tra i grandi facitori dell'Unità d'Italia,..l'opera unitaria sarà poi conclusa da CICCIOLINA of course ....che ci trovava tutti d'accordo:)
Mich.

5:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

Non fa una grinza,Mich..I agree
C

5:34 AM  
Anonymous Anonymous said...

George : "non mi tira la pipa.."
Mildred : "non ti e' mai tirato niente, George.."

6:16 AM  
Anonymous Anonymous said...

haha questa è da antologia,...grandissima MILDRED,...era sempre acidissima con il suo GEORGE ROPER,...dannazione,adoravo quel telefilm, i telefilm inglesi erano i migliori
Mich.

6:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

erano grandissimi!!
e sul sidecar??
YouTube a parte (che non pratico..)si troveranno quei telefilms anywhere?
C

3:56 AM  
Anonymous Anonymous said...

E Robin Tripp, del "nido di robin"?
con quelle due pollastrelle (preferivo la bruna) e quei basettoni spettacolari..
C

3:59 AM  
Anonymous Anonymous said...

..yeah , George era un grande,..un pantofolaio della madonna,...lei una rompic... allucinante,..non so se li abbiano ristampati ma amavo quella serie ( ho visto che in UK fu trasmessa nel 1976 in Italia nel 1979),.....ROBIN TRIPP???????? wowwwwwwww me l'ero dimenticato ma era fantastico, è vero, aveva due basettoni tipo Willy VAN HANEGEM ( o Wim SURBIER)dell'Olanda 1974,...non ricordo bene le facce delle 2 ragazze ma anch'io preferivo la brunetta alla biondazza ,...tra l'altro poi ne fecero anche una versione americana ("Tre Cuori In Affitto" se non erro) ,..e anche là preferivo la brunetta, molto carino anche l'americano ma preferivo quello con ROBIN TRIPP Uk
Mi.

4:07 AM  
Anonymous Anonymous said...

Pero' mi viene un dubbio..
Robin in un altra serie (forse precedente) era anche inquilino di george e Mildred..o ricordo male?

URSUS: il comico dell brunetta ricchie e poveri era MAURIZIO MICHELI!

C

5:40 AM  
Anonymous Anonymous said...

a proposito del trifoglio besana, ti ricordi il gelato PIPER, dala struttura futurista in plastica e funzionamento a stantuffo?

5:44 AM  
Blogger Michel said...

yeah yeah ,..il Piper me lo ricordo , era una sorta di gelato cubista...ricordo anche il PIPER di MISTER NO

10:21 AM  
Anonymous Anonymous said...

Maurizio Micheli,giusto!
Se non sbaglio anche lui esordì in TV nel programma NO-STOP,assieme ai Gatti,La smorfia e Verdone (era il 77/78) un programma molto innovativo per i tempi.URSUS

1:28 PM  
Anonymous Anonymous said...

Lo ricordo Ursus!
l'entertainer musicale era il baffone Paolo Zavallone dalla voce profonda e aveva un soprannome..ma non ricordo quale..
C

8:15 AM  
Anonymous Anonymous said...

EL PASADOR!!!
Aveva inciso anche alcuni dischetti su quel genere demenzial-umoristico,mi pare che usasse anche un pupazzo o qualcosa del genere...erano gli anni della riforma TV,archiviata la censura si cominciava a vedere qualche tetta scoperta e a sentire qualche parolaccia (ma tutto molto calibrato,ora è diventata un'abitudine persino stancante!)poi ricordo che c'era un tipo che sparava pistolettate a intervalli esclamando "Non voglio moie nel mio locale!!!"
URSUS

10:48 AM  
Anonymous Anonymous said...

errata corrige:"Non voglio NOIE nel mio locale!!!"

10:49 AM  
Anonymous Anonymous said...

..poi c'era anche EL RAPADOR ,...uno degli avversari del GRUPPO TNT
M.

12:25 PM  
Anonymous Anonymous said...

Grande u!
El pasador!
Aveva mi sembra una specie di corvo-pupazzo...
effettivamente in quel programma traspariva un po di ammiccamento malizioso (tutto molto calibrato, hai ragione)..
e poi c'era jack lacayenne che ingoiava le tazzine!
C

3:51 AM  
Anonymous Anonymous said...

La Cayenne fantastico!!Io ho un film bellissimo con Janet Agren (che conobbi nel 1978,un angelo!)titolato "Vai col liscio":uno spaccato della realtà delle balere negli anni 70,consigliatissimo!Fa anche una parte in "Tutti a scuola" con Pippo Franco e Banfi URSUS

4:49 AM  
Anonymous Anonymous said...

Un figo, senza dubbio..
C
Ma e' ancora in attivita?

5:25 AM  
Anonymous Anonymous said...

Credo di si,l'ho visto in quello speciale TV con gli Statuto che parlavano di rock demenziale...è ancora in forma!
Janet Agren è un'attrice svedese che immagino abbiate presente("L'onorevole con l'amante sotto il letto" ad esempio!),ai tempi venne a fare una intervista a GRP e la andò a prendere all'aereoporto Alberto Ezzu (poi No strange) che ai tempi faceva il cameraman,mentre io ero scenografo...quando la vidi arrivare rimasi impietrito,perchè dal vero era persino più bella che sullo schermo URSUS

10:57 AM  
Anonymous Anonymous said...

Mizzeca Ursus..ho fatto un ripasso fotografico della Agren..
STUPENDA. Una Fata.
C

6:38 AM  
Anonymous Anonymous said...

Nu babbà! come dicono a Napoli...
chissà cosa farà adesso,dopo quel periodo aureo la persi di vista,probabilmente sarà tornata in Svezia,comunque di films in Italia ne girò parecchi...URSUS

10:09 AM  
Anonymous Anonymous said...

..un'altra che era fantastica (ad es. in un film con Gianni Morandi naja version) era MARIA GRAZIA BUCCELLA
Mi.

1:17 AM  
Anonymous Anonymous said...

Anche in uno con Tomas Milian del 1968:"Dove vai tutta nuda?" che all'epoca fece scalpore per alcune scene succinte...il suo personaggio però era ben diverso,un pò oca stupidina che sgambettava...la Agren invece era molto più estrosa e mutevole,straordinaria in "Ricchi ricchissimi,praticamente in mutande" dove truffa Lino Banfi spacciandosi per nobildonna e giocatrice tedesca, in "Occhio malocchio prezzemolo e finocchio" dove fa l'insegnante di aerobica oppure con Pozzetto in "Questo e quello"...una certa varietà di caratteri URSUS

3:00 AM  
Anonymous Anonymous said...

ahh pensa te ,...JANET AGREN era addirittura nel cast de "L'AMaro Caso della Baronessa di Carini",..mi ricordo che mi faceva una paura dannata quello sceneggiato (avrò avuto 7-8 anni),...mi coprivo la faccia per non vederlo in attesa che iniziasse "La Domenica Sportiva" ,...tra i film che ho visto era anche in "La Polizia Interviene: Ordine Di Uccidere" ( 1975 , di GIUSEPPE ROSATI ),..in "Avanti" (1972)dell'Immenso BILLY WILDER e anche nel grottesco (ambientato in un castello svizzero) "La Più Bella serata Della Mia Vita", con SORDI (1974), regia di ETTORE SCOLA (tratto da un racconto di DURRENMATT)..e soprattutto in "Mangiati Vivi!" (1980), strano film erotico-esotico-cannibalesco di UMBERTO LENZI
Mi.

3:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

"La baronessa di Carini" me lo ricordo quando era in programmazione,non era nel cast anche Domenico Modugno??
Quello che ci faceva una paura matta,ma che ho recuperato perchè era belissimo,era "Il segno del comando" con Ugo Pagliai e Carla Gravina:ottimi sceneggiati,era un periodo in cui la TV ne produceva di notevoli,pensiamo anche allo splendido "Pinocchio" con Nino Manfredi e Ciccio e Franco (grandiosi nei panni del gatto e la volpe!) URSUS

4:28 AM  
Anonymous Anonymous said...

infatti, pensa te che entrambi gli sceneggiati ("Il Segno del Comando" too) erano diretti da DANIELE D'ANZA,...non so se ne "La Baronessa di Carini" ci fosse Modugno,..ma di sicuro c'era ADOLFO CELI che, come al solito, interpretava un perfidissimo figlio di tr..... ,penso poi ci fosse UGO PAGLIAI anche là...gli sceneggiati di quell'epoca erano veramente bellissimi(e non è questione di "nostalgia", è un dato di fatto) ....ne ricordo un altro ambientato tra le rovine etrusche ,ma non rammento il titolo ora....mi viene in mente poi un'altra serie che mi faceva molta paura da bambino,..."IL COMMISSARIO DEVINCENZI" con un grandissimo PAOLO STOPPA, ambientata negli anni 30-40
Mi.

5:42 AM  
Anonymous Anonymous said...

...ah ecco l'altro sceneggiato che mi terrorizzava e che quando mia madre lo guardava mi coprivo gli occhi: "MISTERO DI DONNA VELATA" o qualcosa del genere
M.

5:45 AM  
Anonymous Anonymous said...

...ah eccolo, mi correggo , si chiamava "RITRATTO DI DONNA VELATA" e fu trasmesso in 5 puntate nel 1975 ,...i protagonisti erano il SUCCITATO "OLIO CUORE" NINO CASTELNUOVO e DARIA NICOLODI,...splendido giallo misteriosofico-etruscheggiante(ps: perchè invece di trasmettere puttanate con pacchi premio o liti tra figuranti scemi o l'ennesima festa paesano-turistico-estiva con comici pro-loco di quart'ordine..in Rai non ritrasmettono questi capolavoro???????????????
Mi.

5:53 AM  
Anonymous Anonymous said...

..I meant "capolavori"??

5:55 AM  
Anonymous Anonymous said...

Ogni tanto lo fa,ma alle tre di notte così che bisogna puntare il timer per registrarli,in genere raitre ma ultimamente neanche quella...evidentemente fanno più audience le stronzate che dicevi tu,è triste ma è così URSUS

10:39 AM  
Anonymous Anonymous said...

Al di là di questo il fatto è che l'Italiano medio è sempre più stupido!Dagli anni 60/70 ad oggi il livello culturale è crollato,per cui la TV rispecchia la povertà mentale che abbiamo intorno,questo è uno dei motivi per cui mi incazzo quando si attaccano sempre gli stranieri (immigrati) non perchè li voglia difendere per forza,in alcuni casi sono indifendibili(ma solo in ALCUNI),ma perchè questi hanno dei motivi molto seri per cui essere incazzati...l'italiota medio,invece,oramai si incazza solo se aumentano le tasse o se non può cambiare il cellulare ogni tre mesi,oppure se la squadra non gli compra il brasiliano da tot milioni di euro...facciamo ca.are credetemi,non solo per la televisione.URSUS

2:54 AM  
Anonymous Anonymous said...

yeh, il rincoglionimento /involgarimento delle menti ha raggiunto livelli abissali, si potrebbero fare migliaia di esempi in tutti i campi(dal differente spessore etico-culturale di certi uomini politici del passato rispetto a quello di certi risibili farabutti destro-sinistri odierni..., alla qualità dei programmi tv ecc. ecc.)...ora il modello più in voga sembra quello della cretina dal lessico estremamente limitato che si azzuffa/urla/insulta in tv....veramente un bello spettacolo, APPLAUDIAMO COMMOSSI!|!!
M.

7:06 PM  
Anonymous Anonymous said...

Purtroppo è così...e mi dispiace vedere che anche su internet,che potrebbe essere un mezzo straordinario di diffusione della vera cultura (e questo blog come altri ne è la conferma) anche qui ci sono delle schifezze...ho visto e letto di forum e community in cui ci si insulta volgarmente e senza ritegno,dove si riciclano gli squallidi luoghi comuni del razzismo e dei pregiudizi più scemi...ad esempio,provate a leggere certi commenti su veri o presunti omosessuali del mondo dello spettacolo (o anche di gente comune) è mai possibile che nel 2007 ci siano ancora giovani che considerino i gays come oggetti da schernire e offendere?Lo stesso si può dire delle donne,che per certi mentecatti sono sempre troie(tranne la mamma,ovviamente!) a volte trovo tutto così deprimente...URSUS

2:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

La baronessa di carini era tremendo!! la paura allo stato puro..anch'io ero bambino e i cagavo addosso..
vi ricordate sempre alla domenica sera un giallo a puntate "Ho incontrato un'ombra"..con un tema musicale che ho ben presente..na' strizza..!
C

2:42 AM  
Anonymous Anonymous said...

..dammn "Ho Incontrato Un'Ombra" non me lo ricordo,...però mi viene in mente un'altra serie (ma questa anni 80 credo),..SIMON & SIMON aka i SIMON & GARFUNKEL del detectivato,..se non sbaglio era ambientato a San Diego
M.

3:56 AM  
Anonymous Anonymous said...

ma era modugno che cantava "amara terra mia"..sigla della baronessa??
acc..memoria vacillante..
C

5:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

ahh ecco perchè c'entrava Modugno,..mi sembra di sì ripensandoci,...anyways vi segnalo , per la serie " I CAPOLAVORI",..una "gemma"(tra virgolette,..ma molto tra virgolette) che ho visto in tv,...lo spaghetti-western italo-espanol di serie Y "Il Ritorno di Clint Il solitario" (El retorno de Clint El Solitario), diretto nel 1972 da ALFONSO BALCAZAR (pseudonimo GEORGE MARTIN) ,..with tal Fernando Sancho, il grande Klaus Kinski nella parte di un bounty killer e soprattutto la sensualissima MARINA MALFATTI
Mi.

7:30 AM  
Anonymous Anonymous said...

un cast stellare!
C

7:49 AM  
Anonymous Anonymous said...

Si,quella sigla era di Modugno...Fernando Sancho era un mito dello spaghetti-western,ha sempre fatto la parte del bandito messicano fin dagli anni 60,dopo il tramonto di quel genere non ne ho più visto traccia URSUS

9:34 AM  
Anonymous Anonymous said...

..non lo conoscevo ma da ora in poi lo terrò sottocchio,...nel film c'erano anche 2-3 facce da "pendagli da forca"( come direbbe KIT CARSON a DOPPIO RHUM)non indifferenti,...peccato che non mi sono annotato i nomi degli attori
ps: stanotte mi sono svegliato a pisciare ,schiaccio poi il telecomando e becco a sorpresa uno STRATOSFERICO LITTLE TONY che cantava "Whiter Shade Of Pale" dei PROCOL H. in un film,...alle tastiere c'era il nasone di quello che poi sarebbe diventato famoso come il MAESTRO MAZZA di RENZO ARBORE,...nel film c'era anche il MITICO GIANNI AGUS che tacchinava ragazze di 30 anni più giovani di lui in balera,...peccato l'abbia visto solo 3 minuti
M.

10:20 AM  
Anonymous Anonymous said...

Una volta lo registrai,per cui devo averlo da qualche parte,ricordo che si chiama "Peggio per me,meglio per te" perchè prende titolo da un brano del 1968...di quei musicarelli quelli che preferisco,però,sono quelli con la Caselli e quello con Dino:"Altissima pressione" del 1965 dove compaiono anche Rokes,Ricky Shayne,Francoise Hardy ecc...cerco da anni "Soldati e capelloni" con i Motowns (1967) perchè ne ho una copia inguardabile,ma è un bel pezzo che non trasmettono films del genere,purtroppo...sul versante commedia invece vi consiglio "Quando le donne avevano la coda" perchè mi pare che sia in programma a giorni,era un cult del 1970 sulla scoperta del sesso da parte di cavernicoli...cast eccezionale:Buzzanca,Toffolo,Gemma,Montagnani e la meravigliosa Senta Berger (una altra musa ispiratrice di quei tempi)il sequel di questo era con Nadia Cassini:"Quando le donne persero la coda e con gli uomini fecero din don" e si apriva con il gruppo de GLI ALLUMINOGENI (nota prog-band di Torino,vecchie conoscenze di mio fratello)in veste cavernicoli anche loro,era del 1971 URSUS

2:17 PM  
Anonymous Anonymous said...

AZZ,mi sono confuso (succede alla mia età!) il sequel del 1971 era "Quando gli uomini armarono la clava e con le donne fecero din don" appunto con la Cassini,mentre nel 1972 fecero un terzo film che era "Quando le donne persero la coda" di nuovo con Senta Berger...bisogna vederli tutti e tre perchè sono divertentissimi,oltretutto ci si lustra gli occhi con quelle bellezze! URSUS

2:28 PM  
Anonymous Anonymous said...

SENTA BERGER era really bellissima (austriaca , credo),...la ricordo anche in "Operazione San Gennaro" di DINO RISI,...NADIA CASSINI era eccezionale quando si appellava al Colonnello LINO BANFI(che sbavava per lei) chiamandolo, storpiando, "Coglionello"
Mi.

11:36 PM  
Anonymous Anonymous said...

Già!!Nadia Cassini era nota per una parte anatomica che è facile indovinare(mitica!)tra l'altro proprio sul finale de "La dottoressa ci sta col colonnello" (Coglionello...) cantava un pezzo alla Patty Smith neanche male URSUS

3:37 AM  
Anonymous Anonymous said...

Se lo sai in anticipo ce lo comunichi Ursus? parlo del film alla tele nei prox giorni..magari capita che mi alzo anch'io x pisciare e me lo guardi!!!
C

6:22 AM  
Anonymous Anonymous said...

yeah, in effetti ricordo che l'Immensa NADIA incise alcuni 45 giri,..cercherò notizie
Mi.

8:31 AM  
Anonymous Anonymous said...

Io ne ho avuto uno,considerato rarissimo e molto ricercato,dal titolo che era tutto un programma: "Questa sera a chi la do?"
URSUS

1:08 PM  
Anonymous Anonymous said...

haha è vero,...ora ricordo che un suo 45 giri si chiamava così ,...davvero geniale,altrochè Theodor Ludwig ADORNO!
Mi.

2:10 PM  
Anonymous Anonymous said...

La palma d'oro del testo più assurdo,però,ce l'aveva Gloria Guida...avete presente quella disco-trash che c'è ne "La liceale seduce i prof"..."La musica c'è,la musica è qui,la musica si,la musica BOH,mah,behh":non è possibile,neppure Petrarca avrebbe scritto dei versi così profondi URSUS

1:57 PM  
Anonymous Anonymous said...

il fatto che tu abbia ricordato quel capolavoro di GLORIA GUIDA ti fa onore al cubo,..ritengo quella canzone una delle mie favourites di tutti i tempi(E NON STO SCHERZANDO)..con buona pace dei cantautori impegnati,...
Mi.

4:53 PM  
Anonymous Anonymous said...

I due pezzi che canta su "La liceale..." e "L'infermiera di notte" sono praticamente identici,ma il genio assoluto era lo scrittore dei testi:una roba da LSD allo stato puro,nemmeno Timothy Leary era così fuso di cervello URSUS

4:28 AM  
Anonymous Anonymous said...

dimmi il titolo dell'altra track che cerco di vedere se trovo l'autore
Mi.

4:42 AM  
Anonymous Anonymous said...

Si chiama "L'Universo" by >Ursusdursus

6:17 AM  
Anonymous Anonymous said...

Adesso andrò a riguardare i due films,poi ti comunico...magari tiro giù il testo per intero URSUS

10:16 AM  
Anonymous Anonymous said...

sarebbe grandioso, quello è l'autentico SURREALISME
Mi.

1:05 PM  
Anonymous Anonymous said...

Andre Breton teorizza...Gloria Guida mette in pratica.
Attualmente è moglie di Johnny Dorelli,già da anni e rivedendola in tv mi pare ancora in ottima forma (la Cassini no,quella purtroppo è visibilmente sfatta) URSUS

2:46 PM  

Post a Comment

<< Home

Blogarama - The Blog Directory links