Monday, July 31, 2006

SIMON & GARFUNKEL "Sounds Of Silence" LP (Columbia , 1966)

SIMON & GARFUNKEL hanno creato , a mio avviso , alcune delle più belle canzoni dell'intera storia del rock. Amo le loro melodie cristalline , che alle volte assumono una loro aerea trasparenza , una levità quasi "metafisica", mi si passi il termine. Voilà questa bella recensione (dove mi è molto piaciuta l'analisi testuale )di questo meraviglioso classico del folk rock gentilmente concessami da Matthew Goulding (Lincoln, UK). Grazie Matthew.
Allegata le cover dell'album , del 45 ed. danese e di un raro 4 track ep , edizione australiana.

After Dylan and the Byrds had ushered in folk rock in 1965, Simon and Garfunkel’s acoustic version of “The Sound of Silence” was remoulded into an electric classic.
So successful was this exercise that the single topped the US charts and pointed the duo in a new exciting direction.

Thus their second album was a huge improvement on Wednesday Morning, 3am, whose strong religious core had proved a little restrictive. Here, Paul Simon has a freer role and often uses vivid imagery to beautify his emotional lyrics. The most striking example of this is “I am a Rock”. Opening on a dark snowy December day, the dramatic lyric details a bitter loneliness caused by past hurt – “I won’t disturb the slumber of feelings that have died, if I never loved I never would have cried.”
The defiant reclusive stance is emphasised by the castle type strength of the bubble around the narrator – “I’ve built walls, a fortress deep and mighty, that none may penetrate”, “I am shielded in my armour”. Finally the inevitable emotional starvation is echoed by the harrowing closing lines – “And a rock feels no pain and an island never cries.” Lost love is viewed through a more childlike lens for “Leaves That Are Green”.
A chirpy organ salvo begins the track and what sounds like a toy train chugs away in the background throughout the song! The lyric too is fairly drifty, one minute talking about the autumn leaves and silent brooks and just slipping in the mention of a failed relationship along the way!
The “c’est la vie” stance of “Leaves that are Green” is summed up in the final verse – “Hello, hello, hello, hello, goodbye, goodbye, goodbye, goodbye, that’s all there is and the leaves that are green turn to brown”.
“April Come She Will” also uses the seasons to represent a passing romance. An intelligently crisp track, “April Come She Will” reached a deserved wider audience, when it was worked nicely into the soundtrack of “The Graduate”. Strangely the most heartbreaking track on the album – “Kathy’s Song” – is set within a current loving relationship.
However, the narrator’s homesickness is beautifully framed using the drizzling rain as both a romantic and wistful image. A similar atmosphere had been created in the previous album’s “Wednesday Morning, 3am”, but unlike the remake of the title track, “Somewhere They Can’t Find Me” was a dreadful electric rehash, which totally destroyed the poignant original. “We’ve Got a Groovy Thing Goin’” was much better, a light jazzy slice of fun providing a nice breather after two dark tales of suicide. The vibrant “Richard Cory” tells the tale of a wealthy famous playboy from the viewpoint of one of his poor and intensely jealous factory workers. However, his jealousy soon turns to morbid delight, when Cory shoots himself in a fit of depression.
Apart from the death, the emotional circumstances of both men are fairly disturbing. The glitzy, showbiz lifestyle ultimately proves fatally hollow, while the tedious poverty stricken existence forces a joyous celebration of the death of your master, much like the carnival style celebrations at mediaeval hangings. Quite chilling, really.
By comparison, “A Most Peculiar Man” simply details the lonely suicide of a socially awkward man who “lived all alone, within a house, within a room, within himself.” So little was known about the man in question, that it’s quite hard to feel sorry for him, unlike the similar recluse of “I am a Rock”, who had clearly suffered crushing romantic disappointment in the past.
Finally, “Blessed” sounds like a leftover from their previous religiously flavoured album. However, with its angry arrangement and bitter lyrics, Simon doesn’t simply accept God’s greatness like he used to, but seriously questions the work of the Lord and his apparent desertion in his life. Although, several questions are left unanswered, the final line of “I have tended my own garden much too long” hints that a selfish lack of sharing might be the root cause of the problem. Although “Blessed” seems like the only really bitter track on a fresh sounding album, there are plenty of jagged lyrics throughout. “Silence like a cancer grows”, “My words trickle down like a wound that I have no intention to heal”, “August die she must”, “Richard Cory went home last night and put a bullet through his head”, “he turned on the gas and he went to sleep with the windows closed so he’d never wake up”. It seems strange that such an attractive album can be filled with so much lyrical black ice. However, Paul Simon is the master of listenable discomfort and Sounds of Silence vividly shows exactly how he manages it.

(Lincoln, UK)



Visto che in questa lussureggiante Italia balneare e di fiammeggiante Bella Gente à la page impazzano come non mai in questi giorni indulti, indultisti, bancarottieri (cRedenti), "consorti", consorterie, accattoni di voti, traditori di voti, inciuciastri, inciuccisti,leccaculo..femmes che vojono discretamente y "sottilmente" farse largo nel Mondo dello Spettacolo , tutto alla FACCIACCIA del popolaccio bue e all'insegna della più spensierata "estetica del Billionaire"("Miliardario":... per i 3 tra voi che non conoscessero l'inglese!) e che tutto ciò ; per ragazzi che come noi "amavano i BEATLES e i ROLLING STONES", non è esattamente un BelVedere:)...fa comunque piacere leggere questo trafiletto from USA che ho beccato now casulamente online:
"Michele Ballerini’s Italian-language blog of tacky and cool garage rock just caught me eye. Thought you all might enjoy this. ".
Thank you Rudolph Carrera (Washington DC)for the appreciation .

Comunque tutti noi Umili Popolani e coglionazzi del 9 aprile, volevamo solennemente ringraziare i Gentilissimi Onorevoli Signori Prodi, Bertinotti ecc. ecc. per essersene altamente fregati di noi che li avevamo votati.
Leggo infatti sul sito di "Repubblica" che il sondaggio promosso dal quotidiano romano dà al momento il 94% di voti SFAVOREVOLI alla Legge sull'Indulto così Velocemente approvata dai Nostri Egregi Rappresentanti ( restante 6% dei votanti, favorevole a questo ennesimo capolavoro dell'Imperituro Italico Genio , ci scommetto,.... saranno come minimo quadri intermedi di partito o portaborse!).
A questo punto chi avrà ancora il coraggio di parlare di "sovranità popolare" in Italia???
Che Dire? Now la politica mi ha VERAMENTE stancato/schifato. Ho chiuso con queste cose. Meglio combattere per il rock'n'roll e la pop culture. Punto!

in appendice (perchè mi sembra molto in tema) vi allego questi ottimi versi scritti da LILITH (NOT MOVING); tratti da una sua track solista (rimasta inedita su album) del 1996. Il brano (cantato nel dialetto dell'Alta Valnure piacentina) si chiamava "Seintenè"; il testo , tradotto , recita così:
"l'Italia era la' era bella ed era santa/ i potenti cari alla patria l'han buttata su una strada...e la processione dei giusti dei bambini e degli artisti arrivera' dal mare per poterla liberare!"(from TONY FACE blog)
..direi che , seppur inedita, questa track ha molta più rilevanza poetica di quanto ne abbiano le ruffiane insulsaggini pseudo-demotiche di certi poetastri di corte imbolsiti che spopolano nel l'Italietta musicale d'aujourd'hui!

ps: visto che so che molti di voi si sentono traditi/sono leggermente delusi in questi giorni , vi allego questa ULTRACOOL foto del japanese soft-porn-pop idol AIKA MIURA ....Con tutto il Rispetto per gli On. Mastella ,Caruso e Luxuria ,...che pur godono di un certo lor maschio fascino, ...direi che AIKA è n'altra cosa:) ..MI CONSENTA!!!
AIKA MIURA fanclub sez. Italia.


Saturday, July 29, 2006


JOHNNY GRIECO (vocalist DIRTY ACTIONS / comics author (ex DISNEY), illustratore etc. etc. , GENOVA ; Ita)

1. The rise and fall of Ziggy Stardust and the Spiders from MarsDavid Bowie (1972)
2. Never mind the bollocks... here’s the Sex PistolsSex Pistols (1977)
3. The IdiotIggy Pop (1977)
4. Are You Experienced? - Jimi Hendrix (1967)
5. Q: Are we not men? A: We are DEVODevo (1978)
6.London calling - the Clash (1979)
7.In the court of the Crimson KingKing Crimson (1969)
8.Killing JokeKilling Joke (1980)
9.Nightclubbing - Grace Jones (1981)
10. Purple Rain (Music from the Motion Picture) - Prince (1984)

(ps: questa la spiegazione di Johnny, allegato un suo mitico disegno apparso su "Rockerilla" (1981) (...tra l'altro il primo Rockerilla che comprai in vita mia, ero talmente giovane che facevo ancora il chierichetto...quasi!) glorificante la "Wardance" dei KILLING JOKE.)

Caro Michele,Dopo tanti ripensamenti e dopo strazianti giù dalla torre ecco la mia classifica definitiva, senza ex aequo, se classifica deve essere che lo sia fino in fondo.
Lascio fuori due titoli che fin dall’inizio se la sono giocata con tutti gli altri e che naturalmente mi spiace segare, quindi li cito e gli rendo l’onore delle armi:
Kings of the wild frontier – Adam & the Ants (1980)
Creuza de Ma – Fabrizio de Andrè (1984)
Il cuore è facile da abbindolare, ma lo stomaco no e questi primi 10 sono tutti di stomaco, compreso Nightclubbing di Grace Jones ,unica donna, con la produzione di Sly & Robbie che per una buona parte è composto di covers, ma per me resta un album perfetto.
Anche un album che sembra non entrarci nulla con questa classifica, come il primo dei King Crimson, in realtà è rimasto dentro di me molto di più dei vari Led Zeppelin, Black Sabbath e compagnia bella. Canzoni come 21th Century Schizoid Man e tutte le altre, Epitaph per esempio, hanno condizionato il rock più di quanto in realtà siamo disposti ad ammettere e a ben vedere è molto meno prog di quanto in realtà si creda. De gustibus direte, ognuno ha le sue fisse dico io, per quello che non amo scrivere di musica.
Naturalmente ho considerato gli album nella loro interezza non per un pezzo o due, motivo per cui restano fuori Marc Bolan che ha scritto delle canzoni incredibili di una potenza inaudita ma che per me, non ha mai realizzato un album intero così completo.
Idem per i primi degli Stooges, alla fine The idiot di Iggy li ha scalzati alla grande e ha avuto il sopravvento
.E i Clash solo al 6° posto? E’ l’unico disco doppio ragazzi, un disco doppio non dovrebbe nemmeno entrare in classifica. Questo invece c’è e ci sta dalla prima fino all’ultima songs, è la chiusura di un’epoca e di un’epopea senza rimpianti ne’ addii struggenti ma con la sacrosanta strafottenza del punk.
Caro Joe sai che quando hai bisogno io ci sono sempre. Per i primi 2 indimenticabili lp dei Clash stesso discorso degli Stooges avrei dovuto votarli ex aequo per farli entrare. Quello che non mi so spiegare è come il primo dei Doors (che conosco tutto a memoria) non sia nemmeno entrato per un attimo in classifica, che sia per effetto della troppa sovraesposizione e della eccessiva attenzione dei media verso Morrison e gli altri zombies?
Peccato un gran disco, a parte ogni tanto quelle tastiere che devono sempre entrarci a tutti i costi anche quando non servono a un cazzo, ma non riesco a mettercelo se non per forza e non mi sembra il caso.
L’ondata grunge perdonatemi, ma ero troppo vecchio allora, per rendermi conto che erano pezzi nuovi e non vecchie cover suonate alla cazzo da nuovi selvaggi.
Non che mi abbia preso di contropiede, non mi ha proprio preso e basta anche se c’erano delle cose carine. Peccato e, sintomatico però, che il pezzo più famoso e ascoltato di quell’epoca sia rimasta la cover di “The man who sold the world” di Bowie, di qualche annetto prima, suonata dai Nirvana.
Ora che sono più giovane forse cercherò di essere più buono come mi è successo con gli U2, mai cagati, ma ultimamente mi sono sorpreso a canticchiare qualche loro pezzo più orecchiabile anche se il loro disco più bello per me rimane quello in cui loro hanno suonato di meno (“Discoteque”) e hanno lasciato fare a Eno.
Gli altri non hanno bisogno di commenti, fanno talmente parte della mia vita che spero prima o poi di riuscire a scrollarmeli di dosso.Ciao Johnny

MARTA (Bochnia , Poland)

1.Dido - Life For Rent (2003)
2.U2 - All That You can't Leave Behind (2000)
3.Pink Floyd - Dark Side of the Moon (1973)
4.Norah Jones - Come Away With Me (2002)
5.Dire Straits - Private Investigation (2005)
6.Dzem - Cegla (1985) (polish rock)
7.Simply Red - Stars (1991)
8.Kult - Ostateczny Krach Systemu Korporacji (1998)
9.Dido No Angel (1999)
10.The Doors - Waiting for the sun (1968)

ps: the previous 25 albums lists published are here :


Wednesday, July 26, 2006

..and now c'avete rotto i coglioni: W the FAR OER soccer!

What???? Il recordman mondiale di " incollatura alla poltrona"(pare , da indiscrezioni di un'ex infermiera, che sia nato col cordone ombelicale già avvinghiato a una poltrona) (nonchè ex garante della (presunta) trasparenza del "Giuoco Calcio" ) Carraro prosciolto? :)... Il Verginello/Educanda Galliani (che fino a 3 mesi fa era toujours al braccetto di Giraudo)esultante in Champions League?
Piccinini che durante la "diretta" di Italia Uno , mentre viene letta la sentenza pro_Galliani , viene beccato dalle telecamere mentre scuote il pugno in segno di (malcelata) soddisfazione?
Ormai siamo veramente alla farsa più assoluta. Ma mancano , purtroppo, i grandi Vittorio Gassman e Alberto sordi!
E chi risarcirà tutti i tifosi che sono stati presi in giro durante tutti questi anni??? ... A questo punto dichiaro che del campionato italiano non me ne frega davvero più niente, seguirò solo l'Inter nelle coppe(..e mi si consenta un W MORATTI)!
E ,soprattutto ,da ora in poi tiferò squadre come: FC Glentoran , Omagh Town (Northern Ireland) ; Ards FC (Ireland) ; Skàla (Isole Far Oer) e Partick Thistle 1876 (Scotland).Almeno qui il calcio ha ancora un suo afflato ROMANTISCHE e non è ostaggio dei diritti televisivi. ...W le FAR OER!

ps: a tal proposito eccovi due goal dello Skàla FC (tratti dal sito ufficiale della mitica compagine isolana ) , realizzati nel 2005 ,nella serie A delle far Oer (chiamata "Formuladeidiln") contro, rispettivamente, l'EB /Streymor e l'HB ,...notare la splendida cornice ambientale e l'assenza tra il pubblico di facce alla Carraro!!!!!!!

Attached too: photos del centravanti dell'Omagh Town mentre esulta dopo un goal brandendo la bandierina del corner, del Glentoran (by Thomas Sewell) , del Partick Thistle stagione 1959-60 e dell'Ards FC ( credits ) .
p.s. da oggi sono quivi aperte le adesioni per il "Foroya (Far Oer )soccer " fanclub.

p.s.2: vedo ora che i forum dei vari "Corriere della Sera", "Gazzetta dello Sport" ecc. ecc. sono colmi di centinaia di lettere di "consumatori /lettori" indignati che si dicono scandalizzati da quanto accaduto ieri sera( "CalcioVergogna" ha titolato "Tuttosport") e che non seguiranno più il campionato italiano ....good, w il Rugby!

POPARTX SONGS OF THE DAY : THE MEN THEY COULDN'T HANG : " Bells " , "Wishing Well" & " Shirt Of Blue" (from " How Green Is The Valley" 1986 (GREAT!!!)


Saturday, July 22, 2006


Una cosa che mi sta assillando culturalmente in questi giorni. ....Ma che fine ha fatto Er Mutanda?
Mioddio, dopo che han tolto dalla circolazione (sorta di "sospensione eternizzante" in termini debordiani) Leggende Assolute dello "Spazio-Tempo falsificato/spettacolare" e della Cultura italiana post-crociana (nonchè dello strutturalismo dellanociano ...e financo del formalismo russo !) come, nell'ordine: il Mago do Nascimiento; Gaia de "L'Isola dei Famosi" ; Gregoraci (non ricordo , perdonatemi!,il nome di battesimo!) e i "comici" ( fa per dire!!) I Gemelli Ruggeri; non vorranno forse toglierci anche lo Zequila???
E Luca Sardella? Mon Dieu, un Grande!

Dagli Ospizi , ai bar sport, alle Bocciofile di tutta l'infuocata penisola, si leva un sol grido: "Arridatece il Grande Luca Sardella!"...Magari anche solo come valletta di Biscardi!


MODEL CITIZEN (Birmingham, Alabama r'n'r) video from new album (Nicotine rec. , 2006)

Voilà il new video dei MODEL CITIZEN , r'n'r band di Birmingham (Alabama); formata da ex membri di DEXATEENS ; PAUL WINE JONES e The PARASITES.
Due mp3 dal loro ultimo album ("Save It For The Campfire") sono scaricabili at


Friends TOP TEN ALBUMS pt. 4

GIANCARLO NANNI ( autore di "ROCK PROGRESSIVO INGLESE (1965-1974)" book (ed. Castelvecchi , 1998)) (Faenza (Ravenna) Ita)

1) Jimi Hendrix Experience - Are You Experienced? (1967)
2) Frank Zappa - Hot Rats (1969)
3) Tim Buckley - Starsailor (1970)
4) John Coltrane - A Love Supreme (1964)
5) Quicksilver Messenger Service - Happy Trails (1969)
6) Pink Floyd - The Piper At The Gates Of Dawn (1967)
7) King Crimson - In The Court Of The Crimson King (1969)
8) Led Zeppelin - Led Zeppelin (1969)
9) Grateful Dead - Live/Dead (1969)
10)Bob Dylan - Bringing It All Back Home (1965)


1. Jimmie Rodgers "Blue yodelers" 1928-36

2.Robert Johnson "King of the Delta Blues"

3.Jerry Lee Lewis "S/t" (1958)

4. Sonics "Here are the..."(1965)

5.Velvet Underground & Nico "s/t" (1967)

6.Johnny Thunders & the Heartbreakers "LAMF"(1977)

7.Devo "Q:are we not men? A: We are Devo"(1977)

8.Misfits "Walk among us"(1982 )

9. Dwarves "Blood guts & pussy"(1990)

10.Devil Dogs "Saturday night fever"(1993)

GIULIO FDK ( Cagliari , ITALY)

1. (ex aequo) DEAD BOYS "Young, Loud And Snotty" (1977) ;
REAL KIDS "S/T" (1977) ; NEW YORK DOLLS S/T" (1974) ; SEX PISTOLS "Never Mind The Bollocks..." (1977) ; RICHARD HELL & THE VOIDOIDS "Blank Generation" (1976) ;.NO FX "The Decline"EP (1999) ; JOHNNY THUNDERS & THE HEARTBREAKERS " L.A.M.F.:The Lost Mixes"(1976) : RAMONES "S/T" (1976); RANCID "And Out Come The Wolves" (1995) ; NIRVANA "MTV Unplugged in NY" (1994) ;
11° (ex aequo)
EELS "Daisies Of The Galaxy" (2000); FRANCESCO GUCCINI "Via Paolo Fabbri, 43" (1976) , LED ZEPPELIN " IV" (1971) ,
RADIO BIRDMAN "Radios Appear" (1976) ,BOB DYLAN "The Freewheelin' B.D." (1963); THE WHO "Sings My Generation" (1965) ;THE DOORS "S/T" (1967) ,JOHNNY CASH "America" (2002) ; NO FX " So long and thanx for all the shoes" (1997); GREEN DAY "American Idiot" (2005); JOE SATRIANI "The Extremist" (1992) ; SOCIAL DISTORTION "Story Of My Life" EP (1990);DEAD KENNEDYS "Fresh Fruit..." (1979) ; CLASH "London Calling" (1979); METALLICA "And Justice For All" (1988) ; GIACOMO PUCCINI Turandot" (1926) ; MOTORHEAD " No Sleep 'Til Hammersmith" (1983) ; STOOGES "Raw Power" (1973) ;QUEEN "The Miracle" (1989)

NATASHA (Archangelsk , RUSSIA)

1. Andrea BocelliAmore”,2006
2. Melnitsa “Doroga sna “,2003 (russian rock folk )
3. Elton JohnOne night only”, 2000
4. RuslanaDiki tantsi”,2003 (ukranian pop)
5. Sarah Brightman ”Harem”,2003
6. WestlifeTurn around”
7. Backstreet boysMillennium”,1999
8. Mikhail Boyarskij “Collection” (“Est’Tol ‘Ko Mig”) (2001)
9. Chay VdvoemLaskovaya moya”, 1999
10. Taty (or “Tatu” in roman characters)“All about us ”, MCD 2005


Tuesday, July 18, 2006

friends TOP TEN albums PT. 3

ANDREA (BILLY's BONES r'n'r store / BONE MACHINE punkabilly band, APRILIA (Latina) Ita)

1. CLASH "The Clash" (1977)
2. JOHNNY BURNETTE TRIO "Rock'n'Roll Trio" (1956)
3. TOM WAITS "Bone Machine" (1992)
4. POGUES "red roses for me" (1984)
5. KINA "Se ho vinto se ho perso" )1990)
6. I CORVI "ragazzo di strada / datemi una lacrima per piangere" 45 giri (1966)
7. DEAD KENNEDYS "Fresh fruit for rotten vegetables" (1979)
8. KORTATU "kortatu" (1985)
9. GRAVEDIGGERS "Move it" (1989) (prod. by BILLY CHILDISH nda)
10. HOT BOOGIE CHILLUN "15 reasons to rock'n'Roll" (2005)

MATTEO (THE ADMIRAL BACKBARENTS punk-nw band, Recco , Genova, ITA)

1)RAMONES "S/T" (1976)


1) The Gun Club - fire of love (1981)
2) Dream Syndicate - the days of wine and roses (1983)
3) The Stooges - funhouse (1970)
4) MC5 - kick out the jams (1969)
5) Love - forever changes (1967)
6) Rolling Stones - sticky fingers (1971)
7) Not Moving - Jesus loves his children EP (1987)
8) Peter Laughner - take the guitar player for a ride (1995)
9) Beasts of Bourbon - the low road (1991)
10) Velvet Underground - white light, white heat (1968)


1) Depeche Mode – Black celebration (2003)
2) The Cure – Disintegration (1989)
3) The Jesus & the Mary Chain – Darklands (1986)
4) The Smashing Pumpkins – Mellon collie and the infinite sadness (1995)
5) The Stone Roses - omonimo (1989)
6) The Auteurs – New wave (1993)
7)Radiohead – The bends (1995)
8)Happy Mondays – Pills ‘n’ thrills and bellyaches (1990)
9)The Stairs – Mexican R’n’B (1992)
10) Paul Weller – Stanley road (1995)

VITTORIO MERLO (cantautore , Milano &/Luxembourg City, LUX)

1. FRANCESCO DE GREGORI Terra Di Nessuno (1987)
2. CHEB KHALED Aiysha (cd singolo ma vale più di un album doppio...) (1996)
3. FABRIZIO DE ANDRE' Non al denaro Non all'amore né al cielo(1971)
4. Rino Gaetano - (la compilation esclusa la versione del DJ de 'Il cielo è sempre più blu')
5 -Dalla & De Gregori - Banana Republic(1979)
6. Francesco De Gregori Bufalo Bill (1976)
7. Supertramp Live In Paris(1980)
8. Vinicio Capossela - Canzoni a manovella (2000)
9. Uriah Heep - The Magician's Birthday (1972)
10.Enzo Jannacci Fotoricordo

(ps: of Vittorio , check the video 'Ho Sognato Bruno Vespa' on ARCOIRIS tv, from his last cd, produced by SetteOttavi rec. of the mythical Maestro VINCE TEMPERA, author of A LOT of great italian movies' soundtracks)

ps: the previous 14 TOP TEN album of all times lists are at:


Monday, July 17, 2006

Books preferiti

Pibio of the paisley undergound /beat/power pop band THE TEMPONAUTS asked me my favourite books list , voilà! (ps if someone wanna write is Top Ten books list contact Pibio at )

my fav:
1. Louis F. Céline Voyage Au Bout de la Nuit
2: Raymond Chandler Addio Mia Amata (Farewell , My Lovely)
3. Saul Bellow Il Dono Di Humboldt (Humboldt's Gift)
4. Dashiell Hammett Il Bacio della Violenza (The Dain Curse)
5. L.F. Cèline Mort A Crédit
6. R. Chandler The Big Sleep
7. Giorgio Scerbanenco Traditori Di Tutti
8. D. Hammett Piombo E Sangue (Red Harvest)
9. Mikhail Bachtin L'Oeuvre de Francois Rabelais Et La Culture Populaire Au Moyen age Et Sous La Renaissance
10. Fedor Dostoevskij Delitto E Castigo (Prestuplenie I Nakazanie)
11. Saul Bellow Herzog
12. James Ellroy L.A. Confidential & . Cornell Woolrich Si Parte Alle Sei (Deadline At Dawn)
13. Nikolay Gogol Le Anime Morte (Mertvye Dushi)
14. Chester Himes Harlem (Cotton Comes To Harlem)
15. Carlo E. Gadda Quer Pasticciaccio Brutto de Via Merulana
16. Marziale Epigrammi
17. Erik Barnouw Il Canale dell'Opulenza. storia della Tv Americana (Tube Of Plenty)
18. James M. Cain La Fiamma Del Peccato (Double Indemnity)
19. Jean Baudrillard America /John Steinbeck "L'Inverno del Nostro Scontento"(The Winter Of Our Discontent)
20. Guido Guglielmi La Prosa Italiana del '900: Umorismo, Metafisica, Grottesco


Blogarama - The Blog Directory links